Cosa mi serve per autoarchiviare la tesi

 

1.      Recuperate le vostre credenziali (es: s123456).

2.      Preparate un abstract (italiano e/o inglese) e eventuale titolo tradotto della tesi

3.      Salvate la tesi in un unico file pdf. Se però contiene molte immagini, grafici, etc. è possibile salvare separatamente un allegato, in quanto il sistema consente di caricare più file.

     (Per i file superiori a 150Mb si prega di ridurre la risoluzione a 6oo dpi)

4.      Oltre il file della tesi dovete preparare anche un file pdf con il solo frontespizio

5.      Il formato per l’autoarchiviazione consigliabile è il pdfA oppure il pdf (senza protezioni). Il file deve corrispondere alla versione definitiva della tesi, e va nominato indicando il cognome seguito da LS o LM (es: bianchi_LS).