OpenstarTs >
EUT-Periodici >
Incontri di filologia classica >
07. Incontri triestini di filologia classica (2007-2008) >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/2823

Title: Reliquie argonautiche a Cizico. Una ipotesi sulle "Argonautiche Orfiche"
Authors: Agosti, Gianfranco
Keywords: Argonautiche orfiche
Argonauti
Cizico
Apollonio Rodio
Orfic Argonautics
Argonauts
Cyzicus
Apollonius Rhodius
Issue Date: 2008
Publisher: EUT - Edizioni Università di Trieste
Series/Report no.: Polymnia: Studi di filologia classica
10
Abstract: Dopo un excursus tra le cronache tarde che offrono interessanti spunti di riflessione per comprendere cosa significasse nella tarda antichità la sosta degli Argonauti a Cizico, si analizza come il poeta delle Argonautiche Orfiche tratti l’episodio: rimaneggia il materiale apolloniano, chiaramente con l’intenzione di presentarlo in una forma più semplice e lineare (vv. 490-628 ~ Ap. Rh. I 922-1152), prevedendo anche delle espansioni (la parte sui funerali e i giochi funebri di Cizico, vv. 568-593) o delle singolarità (l’uccisione di Cizico da parte di Eracle). La descrizione della costruzione della statua della dea segue Apollonio Rodio (vv. 606-11 ~ Ap. Rh. I 1117-1122), con l’aggiunta però di un significativo commento sull’eternità del simulacro (vv. 610-611): l’attenzione mostrata dal poeta verso l’episodio ciziceno difficilmente potrà essere considerata casuale, tanto più alla luce delle connessioni fra i ricordi argonautici della zona, Costantinopoli e la cristianizzazione dei simboli e dei luoghi di culto di Cibele.
After an excursus in the late chronicles that offer interesting ideas to understand what it meant in late antiquity the stop of Argonauts in Cyzicus, the poet of the Orfic Argonautics reused the episode: reworked Apollonius’ material, clearly with the intention to present it in a more simple and linear form (vv. 490-628 ~ Ap. Rh. I 922-1152), including expansions (the part about funerals and funeral games of Cyzicus, vv. 568-593) or singularity (the killing of Cyzicus by Heracles). The description of the construction of the statue of the goddess follows Apollonius Rhodius (vv. 606-11 ~ Ap. Rh. I 1117-1122), but with the addition of a significant comment on eternity of the simulacrum (vv. 610-611): attention shown by the poet into the Cyzicus episode is not casual, especially in light of the connections between the Argonautic memories of the zone, Constantinople and the Christianization of the symbols and places of worship of Cybele.
Description: pp. 17-36
URI: http://hdl.handle.net/10077/2823
ISBN: 9788883032356
Appears in Collections:07. Incontri triestini di filologia classica (2007-2008)

Files in This Item:

File Description SizeFormat
AGOSTI.pdf253.95 kBAdobe PDFView/Open
View Statistics

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.