OpenstarTs >
Ricerca >
Tesi di dottorato >
Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/3055

Title: Geografia del Mississippi delta attraverso il blues. Un'ipotesi di relazione tra musica e territorio
Authors: Goio, Bertrando
Supervisor/Tutor: Pagnini, Maria Paola
Pagnini, Maria Paola
Issue Date: 3-Mar-2009
Publisher: Università degli studi di Trieste
Abstract: GEOGRAFIA DEL MISSISSIPPI DELTA ATTRAVERSO IL BLUES UN'IPOTESI DI RELAZIONE TRA MUSICA E TERRITORIO Il presente lavoro si prefigge lo scopo di dimostrare un particolare rapporto tra musica e territorio prendendo come paradigma una delle musiche più legate alla terra d'origine: il blues. All'interno del blues è stata scelta la regione del Delta, ovverosia quell'area compresa tra Mississippi e Yazoo River, che confina a Nord con Memphis e a sud Con Vicksburg, luogo della confluenza dei due corsi d'acqua. Dopo un'introduzione di carattere generale sul Delta, la tesi passa ad analizzare il blues in generale come forma musicale, prendendo in considerazione le fonti da cui il blues proviene e tentando di costruire una definizione che lo circoscriva dal punto di vista formale e semantico. Sempre nel medesimo capitolo saranno prese in considerazione le testimonianze che riguardano la nascita del blues. Tali testimonianze derivano principalmente da interviste e dichiarazioni fatte dai diversi protagonisti del blues nel corso del tempo. Saranno quindi analizzati due aspetti chiave: gli aspetti musicali con una sintesi che mira a definire il blues sotto l'aspetto più puramente tecnico. Infine verrà fatta una descrizione delle tematiche principali e la poetica del blues. Nel secondo capitolo si affronterà il blues all'interno della regione del Delta: ne verranno analizzate le origini, prendendo in considerazione in primo luogo le problematiche relative agli stili regionali, e quindi le testimonianze sulle origini del blues nel Delta e concludendo con una disamina dei tratti stilistici peculiari. Il terzo capitolo sposta la lente d'osservazione sulle regioni ai confini del Delta, che di quest'ultimo subiscono l'impronta ma che al tempo stesso si caratterizzano per determinati dettagli stilistici: queste aree sono le Colline, la zona intorno a Bentonia; l'area di Helena in Arkansas, con il relativo fenomeno delle diffusione del blues attraverso la radio e infine Chicago, vista come l'ultima tappa del percorso che il blues ha compiuto da Sud a Nord. Il quarto capitolo prende in analisi le regioni che confinano col Delta, esterne ad esso e le relazioni che intercorrono tra queste aree: in particolare l'analisi verte sulla zona gravitante intorno a Memphis sull'Alabama e sulla Louisiana. Il Quinto capitolo entra nel cuore della ricerca e verterà sul rapporto tra il delta e le composizioni musicali e la geografia dei testi che si viene creando di conseguenza. Viene analizzato il tema del viaggio con tutte le implicazioni che esso possiede nel blues, relazionato alla vicenda della popolazione afroamericana della zona. Successivamente verranno prese in considerazione le vie di comunicazione e la loro presenza e influenza nelle liriche e nella creazione artistica musicale in generale. Stringendo la visuale, il paragrafo seguente prende in considerazione le strade musicali delle città, ovverosia quella strade che caratterizzarono le varie città con le loro differenti scene musicali. Il penultimo paragrafo studia il rapporto tra musica, testi e e territorio; mentre l'ultimo paragrafo costituisce un elenco di corrispondenze tra i testi più significativi e il luoghi in essi citati. Si tenterà dunque di dimostrare l'esistenza di quell'interazione tra territorio e musica che non è semplicemente di carattere antropologico, ma che si fonda direttamente sul territorio: un rapporto definibile in prima analisi come coincidenza tra musica e territorio; e, andando oltre, come di genesi e specularità tra blues e land. Laddove il blues si configurerebbe come una produzione del territorio e del territorio costituisce l'immagine speculare in quanto prodotto artistico. La musica è cioè rappresentazione del territorio da cui essa è generata. In altri termini, attraverso l'analisi dell'ambiente, della musica e dei testi, si cercherà di far venire alla luce questo rapporto bifronte che nei testi riguardanti il blues non è mai stato considerato consapevolmente, ma che affiora qua e là, di passaggio, a tratti sia nel blues come musica e testi, sia nei testi specifici sul blues: attraverso i testi e le musiche, ma soprattutto attraverso i testi tecnici che parlano di blues, questa identità si avverte, ma non è mai stato fatto un tentativo reale di sistemare testimonianze, testi e di analizzare la musica in questo senso. La lettura del territorio attraverso il blues (rapporto che peraltro può essere benissimo invertito) è il tipo di interpretazione che riduce al minimo le mediazioni tra il tentativo di analisi e l'oggetto in questione. La chiave territoriale consente in altre parole di creare il contatto più diretto e immediato, ottenendo in questo modo un'immagine del blues che sia distorta in minimo grado. Si renderà sistematico questo arcipelago di indizi e di farne un discorso compiuto volto a collocare il blues nella più stretta e ancorata dimensione geografica. Il Delta è scelto come paradigma, come esempio più rimarchevole ed ideale all'interno del variegato e polimorfo mondo del blues; ma fuori dal Delta, per analogia, questo discorso può essere trasposto a tutto il blues. Il percorso partirà da una definizione generale di blues che prelude all'analisi successiva riguardante il Delta e quindi a una sezione dedicata a quella che ho chiamato “geografia dei testi” e che mira a costruire il vero momento di identità, partendo dal piano più superficiale di tipo cartografico per arrivare a quello più profondo di interrelazione tra musica e luoghi. Infine verranno uniti gli elementi scaturiti dall'analisi per vedere in che misura l'idea di partenza può essere supportata. Questo lavoro si basa, come è comprensibile, largamente sui testi, dei quali alla fine proporrò una selezione mirata. Non si tratta, non essendo questa la sede adatta, di un lavoro antologico, ma di un supporto concreto ad un'analisi che diversamente risulterebbe astratta e priva di riscontri tangibili. Un altro limite imposto dalla natura della ricerca è quello che riguarda i musicisti e le loro vicende: saranno citati, dove necessario, pochi esempi mirati (rimandando alla bibliografia per biografie e storia cronologica), con l'ovvia eccezione della sezione riguardante la presenza dei luoghi nei testi. Chiude il lavoro una ricca discografia, necessario complemento alla bibliografia.
PhD cycle: XXI
PhD programme: GEOPOLITICA,GEOSTRATEGIA E GEOECONOMIA
Description: 2007/2008
Keywords: blues, musica, Mississippi, Delta, Stati Uniti, territorio, geografia culturale, infrastrutture, regionalizzazione.
Main language of document: it
Type: Tesi di dottorato
Doctoral Thesis
Scientific-educational field: M-GGR/02 GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA
NBN: urn:nbn:it:units-7377
Appears in Collections:Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche

Files in This Item:

File Description SizeFormat
GOIO - GEOGRAFIA DEL MISSISSIPPI DELTA ATTRAVERSO IL BLUES - UN'IPOTESI DI RELAZIONE TRA MUSICA E TERRITORIO.pdfTesto tesi1.18 MBAdobe PDFView/Open
GOIO - FRONTESPIZIO.pdf48.41 kBAdobe PDFView/Open
View Statistics

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.