OpenstarTs >
Ricerca >
Tesi di dottorato >
Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/3117

Title: Evoluzione del porto commerciale di Trieste e dei suoi rapporti con il territorio di riferimento
Authors: Porceddu, Andrea
Supervisor/Tutor: Battisti, Gianfranco
Krasna, Francesca
Co-supervisor: Borruso, Giuseppe
Issue Date: 17-Apr-2009
Publisher: Università degli studi di Trieste
Abstract: Nel corso degli ultimi decenni il processo di globalizzazione dell’economia mondiale ha portato ad una crescita del commercio internazionale. Le ragioni di questo sviluppo sono molteplici: il decentramento delle attività produttive, le mutate caratteristiche nella divisione internazionale del lavoro, la specializzazione produttiva, le rivoluzioni tecnologiche intercorse, il conseguimento dell’obiettivo di catching-up da parte di alcuni Paesi in via di sviluppo ed il conseguente aumento dei redditi e della domanda. Tutti questi fenomeni hanno aumentato considerevolmente le relazioni commerciali a livello globale e, in questo contesto, il servizio di trasporto ha avuto un ruolo fondamentale nel trasferire beni e persone in maniera sempre più rapida. Considerate le caratteristiche fisiche della Terra, caratterizzata da una prevalenza delle acque sulle terre emerse, la modalità più indicata per trasferire la merce dai luoghi di produzione a quelli di consumo a livello globale risulta essere prevalentemente quella marittima. Il trasporto marittimo ha attraversato dalla seconda metà del XX secolo un periodo di radicali cambiamenti strutturali, in cui la containerizzazione, l’intermodalità e l’introduzione di nuove tecnologie informative hanno congiuntamente giocato un ruolo fondamentale. Dalla sua introduzione nel 1956 fino ad oggi, il traffico containerizzato ha assunto un andamento continuamente crescente, favorito anche da un sistema produttivo decentrato, che ha richiesto il trasferimento di semilavorati e prodotti finiti tra le diverse aree geoeconomiche. In questo contesto, la crescita del traffico containerizzato ha avuto, rispetto agli altri comparti del traffico marittimo commerciale, un impatto certamente maggiore nell’organizzazione degli spazi geografici e della gestione d’impresa, con una serie di effetti che verranno diffusamente trattati all’interno della ricerca. Alla luce di quanto detto, lo scopo della tesi è quello di accertare se e come le dinamiche dei trasporti marittimi riscontrate a livello globale hanno avuto effetti sulla città portuale di Trieste, sulla natura dei suoi traffici e sui suoi rapporti con il territorio servito. Ulteriore scopo della tesi è quello di cercare di fornire, attraverso un’indagine condotta presso operatori del settore, un ordine di grandezza del contributo della funzione portuale nella formazione dell’occupazione e del valore riferito al territorio provinciale.
PhD cycle: XXI Ciclo
PhD programme: GEOSTORIA E GEOECONOMIA DELLE REGIONI DI CONFINE
Description: 2007/2008
Keywords: trasporto marittimo
porto di trieste
geografia
city ports
Main language of document: it
Type: Tesi di dottorato
Doctoral Thesis
Scientific-educational field: M-GGR/02 GEOGRAFIA ECONOMICO-POLITICA
NBN: urn:nbn:it:units-7427
Appears in Collections:Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche

Files in This Item:

File Description SizeFormat
PORCEDDU PhD Dissertation.pdfPhD Dissertation Andrea Porceddu4.35 MBAdobe PDFView/Open
View Statistics

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.