OpenstarTs >
EUT-Periodici >
Tigor. Rivista di scienze della comunicazione e di argomentazione giuridica >
Tigor. Rivista di scienze della comunicazione. A. II (2010), n.1 (gennaio-giugno) >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/3542

Title: “The Beatles”: da band sgangherata a mito, il contributo delle Relazioni Pubbliche
Authors: Ambrosi, Eugenio
Keywords: "The Beatles"
Addetto stampa
PR
Lovemark
Effetto nostalgia
Globalizzazione
Issue Date: 23-Jun-2010
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Series/Report no.: Tigor: rivista di scienze della comunicazione A.II (2010) n.1 (gennaio-giugno)
Abstract: Quello che colpisce nel percorso artistico beatlesiano degli anni Sessanta è che hanno caparbiamente utilizzato inconsciamente un approccio strategico “glocale”, che oggi definiremmo “think global, act local”, già nel periodo 1960/67, il periodo che potremmo genericamente definire Periodo Epstein, il loro primo manager, che li scoprì a fine 1961 ed in 30 mesi li portò per mano da uno scantinato di Liverpool, il “Cavern Club”, al palcoscenico mondiale. Il tutto senza alcuna esperienza specifica e con una squadra fatta di amici ed amici degli amici, privi il più delle volte delle più basilari conoscenze in materia di pubbliche relazioni, comunicazione, spettacolo e business management. Ma nella ferrea convinzione che erano meglio di Elvis Presley e che, una volta cambiati gli abiti ed il look, sarebbero arrivati al top del top. Parola di Brian Epstein (e John Lennon).
URI: http://hdl.handle.net/10077/3542
ISSN: 2035584X
Appears in Collections:Tigor. Rivista di scienze della comunicazione. A. II (2010), n.1 (gennaio-giugno)

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Tigor_3_ambrosi.pdfArticolo231.91 kBAdobe PDFView/Open
View Statistics

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.