OpenstarTs >
EUT-Libri >
Atti di convegni >
Gli scrittori italiani e la Bibbia. Atti del convegno di Portogruaro, 21-22 ottobre 2009 >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/4555

Title: La letteratura come cornice: testi e paratesti nella traduzione dell’Esodo di Erri de Luca
Authors: Montel, Elise
Keywords: Erri De Luca
Bibbia
Riscrittura
Esodo
Paratesto
Issue Date: 2011
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Citation: Elise Montel, La letteratura come cornice: testi e paratesti nella traduzione dell’Esodo di Erri de Luca, in: Tiziana Piras (a cura di) “Gli scrittori italiani e la Bibbia. Atti del convegno di Portogruaro, 21-22 ottobre 2009”, Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2011, pp. 195-209.
Abstract: La Bibbia, nella sua sezione ebraica e in quella cristiana, abita l’intera opera del non credente Erri De Luca. Non è solo un repertorio di temi e di termini al quale attingere, non è solo un libro in cui il sacro viene supposto come codice antropologico e letterario. La Bibbia in De Luca permette di pensare l’essere e l’essere al mondo, e ispira un discorso metacritico sul leggere, sul tradurre, sullo scrivere. L’autore legge il non-detto negli interstizi del testo biblico e conferisce ad esso un’«altra possibilità». Ci proponiamo di analizzare i paratesti del libro di traduzione Esodo/Nomi per mettere in rilievo, in un’ottica speculare, non solo la Bibbia nella letteratura italiana ma anche la letteratura nella lettura deluchiana della Bibbia.
URI: http://hdl.handle.net/10077/4555
ISBN: 978-88-8303-322-3
Appears in Collections:Gli scrittori italiani e la Bibbia. Atti del convegno di Portogruaro, 21-22 ottobre 2009

Files in This Item:

File Description SizeFormat
MontelScrittItalianiBibbia.pdf137.12 kBAdobe PDFView/Open
View Statistics

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.