OpenstarTs >
EUT-Libri >
Monografie >
Frontiere invisibili? Storie di confine e storie di convivenza >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/5023

Title: Un territorio e tanti confini: una storia comune a più Stati. Riflessioni didattiche sull’Alto Adriatico, tra geografia, demografia e toponomastica
Authors: Cecotti, Franco
Keywords: Alto Adriatico
Confine mobile
Prima guerra mondiale
Seconda guerra mondiale
Veneto
Istria
Carinzia
Cartografia
Confine
Indagine storiografica
Issue Date: 2010
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Citation: Franco Cecotti, “Un territorio e tanti confini: una storia comune a più Stati. Riflessioni didattiche sull’Alto Adriatico, tra geografia, demografia e toponomastica”, in Anna Maria Vinci (a cura di), Frontiere invisibili? Storie di confine e storie di convivenza, pp. 22-29.
Abstract: La complessità degli eventi richiamati dalle definizioni di “Alto Adriatico” e “confine mobile” fa riferimento alla Prima e alla Seconda guerra mondiale, due catastrofi che hanno modificato l’assetto territoriale e la composizione demografica dello spazio esteso tra Veneto, Istria e Carinzia. Passare da un’indagine storiografica a una efficace divulgazione di eventi che attengono a più Stati, in aree in cui la popolazione utilizza differenti lingue, costituisce un obiettivo difficile da attuare. Spesso le difficoltà risiedono nel rapporto tra il testo e la cartografia. La “storia comune a più Stati” fa riferimento alla storia del confine che unisce/separa due territori, e la cui evoluzione è comune. Tuttavia, non si può pensare di ridurre le proposte formulate al solo contesto triestino o istriano e l’uso di adeguata cartografia va esteso spazialmente e nel tempo.
URI: http://hdl.handle.net/10077/5023
ISBN: 978-888-303-308-7
Appears in Collections:Frontiere invisibili? Storie di confine e storie di convivenza

Files in This Item:

File Description SizeFormat
cecotti.pdf274.53 kBAdobe PDFView/Open
View Statistics

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.