OpenstarTs >
EUT-Periodici >
Trasporti. Diritto, economia, politica >
Trasporti. Diritto, economia, politica n. 084 (2001) >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/5583

Title: In tema di liberalizzazione dei trasporti pubblici locali
Authors: Querci, Gabriele Alessandro
Keywords: trasporto pubblico locale
liberalizzazione del trasporto pubblico locale
effetto Mohring
Issue Date: 2001
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Citation: Gabriele Alessandro Querci, "In tema di liberalizzazione dei trasporti pubblici locali", in: Trasporti. Diritto, economia, politica, 84 (2001), pp.151-157
Abstract: Per un corretto inquadramento della materia occorre muovere dal combinato disposto offerto dagli articoli 41 ultimo comma e 43 della Costituzione italiana, laddove si scolpiscono le qualità intrinseche dell’attività che costituisce pubblico servizio. Difatti, l’attività che i programmi e i controlli statuiti dalla legge possono coordinare e indirizzare a fini sociali è definita proprio in quanto attività economica. Ciò significa che essa riceve direttamente dalla norma costituzionale una qualificazione, la quale, prescindendo da totalmente da ogni caratterizzazione pubblicistica o privatistica, è invece fondata su talune caratterizzazioni che le pertengono proprio in quanto attività, e che permettono di considerarla come economica. L’attività economica e i fini sociali fungono da meri presupposti, mentre la determinazione del programma e dei controlli si configurano come elementi essenziali, e l’indirizzo ed il coordinamento si atteggiano invece come termini di riferimento del programma e dei controlli. Questa è la nozione di servizio pubblico oggettivo, la quale attiene all’attività, non a chi la svolge. Le rilevazioni critiche affacciate a favore dell’apertura del settore attraverso un uso non rigido di risorse pubbliche ed un invocato intervento dell’Autorità tutoria della concorrenza, evidenziano viepiù il radicamento di un intervento coordinato di riassetto dell’intero settore trasporti stico nazionale, in modo che il legislatore, sia nazionale, sia regionale, possa tradurre sostanzialmente in un moderno intervento di risanamento e di sviluppo del settore le rigorose analisi economiche formulate dagli studiosi, in termini di efficacia-efficienza, e coerenziare gli interessi pubblici e le utilità sociali che, ad avviso dell’autore, debbono essere rispettati in materia di TPL.
URI: http://hdl.handle.net/10077/5583
ISSN: 0390-4520
Appears in Collections:Trasporti. Diritto, economia, politica n. 084 (2001)

Files in This Item:

File Description SizeFormat
QUERCI G. A., _TRASPORTI_ 2001_84.pdf2.2 MBAdobe PDFView/Open
View Statistics

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.