OpenstarTs >
EUT-Periodici >
Tigor. Rivista di scienze della comunicazione e di argomentazione giuridica >
Tigor. Rivista di scienze della comunicazione. A. III (2011), n. 2 (luglio-dicembre) >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/6050

Title: L’imperativo energetico: verso una positività possibile
Authors: Cislaghi, Alessandra
Keywords: spazio
trasformazione
ragione
natura
psiche
Issue Date: 2011
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Citation: Alessandra Cislaghi, "L’imperativo energetico: verso una positività possibile", in: Tigor: rivista di scienze della comunicazione, III (2011) 2, pp. 182-188.
Series/Report no.: Tigor: rivista di scienze della comunicazione
III (2011) 2 (luglio-dicembre)
Abstract: Il testo propone una lettura della profonda trasformazione culturale in corso, a partire dal mutamento della percezione dello spazio relativa alla velocizzazione dei trasporti e delle comunicazioni. Lo spunto è dato dall’appello che fu lanciato da G. Anders contro i pericoli dell’era atomica: ora le condizioni sono mutate ma i rischi restano. Il loro annuncio non vuole però ridursi ad allarmismo, quanto piuttosto segnalare la condizione di necessario cambiamento come espressione della capacità tecnologica raggiunta e della coscienza inedita delle connessioni tra uso delle risorse energetiche e vita. Al soggetto umano, in quanto ragione incarnata, è affidato il compito di rifondare rapporti creativi con l’energia di cui dispone per vivere.
URI: http://hdl.handle.net/10077/6050
ISSN: 2035-584x
Appears in Collections:Tigor. Rivista di scienze della comunicazione. A. III (2011), n. 2 (luglio-dicembre)

Files in This Item:

File Description SizeFormat
CislaghiTigor2011_2.pdf947.1 kBAdobe PDFView/Open
View Statistics

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.