OpenstarTs >
Ricerca >
Tesi di dottorato >
Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/7417

Title: Economie del desiderio. Legge e desiderio nella psicoanalisi freudiana dopo Lacan. Riflessioni a partire da G.B.Contri, J. Derrida e M. Foucault
Authors: Furlanetto, Claudia
Supervisor/Tutor: Polidori, Fabio
Issue Date: 21-Mar-2012
Publisher: Università degli studi di Trieste
Abstract: La tesi presenta la questione del desiderio in psicoanalisi nella sua imprescindibile relazione alla legge. Del desiderio vengono indagati i nessi con il tema della pulsione e del feticismo in Freud, e con quello dell'oggetto a in Lacan. L'interrogazione aperta da questi temi, raccolta sotto il titolo di “diseconomia dell'oggetto”, verrà raccolta e osservata attraverso il concetto operativo di imputabilità, introdotto in psicoanalisi da Giacomo Contri, dopo averlo mutuato dalla filosofia giuridica di Hans Kelsen. Il tema dell'imputabilità consente di collegare le problematiche e le domande emerse ad alcune prospettive della ricerca foucaultiana (come la parresia, o coraggio della verità) e derridiana (come il tema del giudizio - «jugement à nouveau frais»). Nel bilancio finale della ricerca verranno raccolti gli esiti di questo complesso e ampio confronto: la possibilità di pensare secondo diverse prospettive al desiderio e al rapporto del soggetto con l'altro.
PhD cycle: XXIV Ciclo
PhD programme: FILOSOFIA
Description: 2010/2011
Keywords: desiderio legge imputabilità psicoanalisi giudizio
Main language of document: it
Type: Tesi di dottorato
Doctoral Thesis
Scientific-educational field: M-FIL/01 FILOSOFIA TEORETICA
NBN: urn:nbn:it:units-9132
Appears in Collections:Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Furlanetto_phd.pdfTesi di dottorato1.27 MBAdobe PDFView/Open
View Statistics

This item is licensed under a Creative Commons License
Creative Commons

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.