OpenstarTs >
Ricerca >
Tesi di dottorato >
Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/7427

Title: L’ignoranza come retaggio della prima colpa e la fede come rimedio. Analisi di alcuni testi agostiniani
Other Titles: L’ignoranza come retaggio della prima colpa e la fede come rimedio. Analisi di alcuni testi agostiniani.
Authors: Garlatti, Francesca
Supervisor/Tutor: Cova, Luciano
Issue Date: 21-Mar-2012
Publisher: Università degli studi di Trieste
Abstract: Il contenuto della tesi consiste nell’analisi dell’evoluzione cronologica del rapporto tra la nozione di ignoranza, intesa come retaggio del peccato di Adamo, e la nozione di fede, in quanto rimedio a questa condizione penale, nella sua duplice valenza conoscitiva e morale-soteriologica. Nella prima parte è proposta un’analisi delle risposte fornite da Agostino, in alcune opere composte nel primo decennio dopo la conversione, al problema che l’esperienza del male solleva, con un particolare approfondimento della condizione di ignoranza nella quale l’uomo si trova. Parallelamente viene proposto il ruolo della fede come rimedio, che si delinea, da una parte, come adesione all’insegnamento evangelico che produce un adeguato ripristino dell’orientamento dell’amore, e, dall’altra, come stato iniziale di una conoscenza che sarà perfetta nella condizione ulteriore. Nella seconda parte è esposta la tematizzazione della fede come rimedio all’ignoranza all’interno del De Trinitate ed infine nella terza parte vengono presi in esami alcuni testi agostiniani composti in occasione della controversia con i Pelagiani e, di nuovo, viene messo in risalto il problema dell’ignoranza, nella sua connessione con la dottrina del peccato originale. Emerge in questo contesto la questione dei peccati che l’uomo compie per ignoranza e per i quali è meritevole della condanna eterna. La nozione di fede viene analizzata nell’approfondimento che Agostino ne propone – in particolare nel De spiritu et littera – non solo come rivelazione, ma propriamente come grazia che, gratuitamente elargita all’uomo peccatore, lo rende giusto e capace di una vita retta.
PhD cycle: XXIV Ciclo
PhD programme: FILOSOFIA
Description: 2010/2011
Keywords: Agostino
Ignoranza
Peccato originale
Fede
Salvezza
Main language of document: it
Type: Tesi di dottorato
Doctoral Thesis
Scientific-educational field: M-FIL/08 STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE
NBN: urn:nbn:it:units-9140
Appears in Collections:Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche

Files in This Item:

File Description SizeFormat
garlatti_phd.pdf 1.12 MBAdobe PDFView/Open
View Statistics

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.