OpenstarTs >
EUT-Libri >
Collane >
Traduzione, società e cultura >
Traduzione, società e cultura - 08 >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/7659

Title: Costruire un falso: la stele di Sehel
Authors: Crevatin, Franco
Keywords: Documenti tolemaici
Documenti antichi
Documentazione nei testi egiziani
Issue Date: 1998
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Citation: Franco Crevatin, "Costruire un falso: la stele di Sehel", in : Traduzione, società e cultura 8 (1998) pp. 43-54.
Series/Report no.: Traduzione, società e cultura
8 (1998)
Abstract: Questo contributo è dedicato ad un falso testuale egiziano antico. Con falso non si intende qui "contraffatto", ossia un testo costruito con Io scopo di falsificare la realtà per fini ignobili, testi che pure sappiamo essere esistiti, ma un apocrifo piamente creato per aiutare la Storia ad integrare le proprie deplorevoli lacune documentarie: non è uno scritto autentico, ma avrebbe potuto esserlo. I piu famosi documenti di questo genere sono la stele di Bakhtan e la stele di Sehel (o della Fame), mentre un caso particolare è il decreto a favore del tempio funerario del santo Amenofi figlio di Hapu (BM 138).
URI: http://hdl.handle.net/10077/7659
Appears in Collections:Traduzione, società e cultura - 08

Files in This Item:

File Description SizeFormat
Crevatin_TSC_8_1998.pdf3.15 MBAdobe PDFView/Open
View Statistics

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.