08. Vocabolario Zande


Pietro De Angelis, Franco Crevatin (a cura di)

Download full text - Vocabolario Zande

Details

Università degli Studi di Trieste

Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori


Bibliotheca Africana N. 8 (2002)


Vocabolario Zande


Padre de Angelis non aveva una formazione linguistica specifica e per la trascrizione dello zande si è basato sostanzialmente sul proprio orecchio, invero finissimo. L'Autore ha palesemente messo sullo stesso piano fonemi ed allofoni ed inoltre non ha colto il fatto che il sistema non è basato sul grado di apertura delle vocali ma sulla loro tensione. L'Autore nota solo toni fonologici, l 'alto (accento acuto) ed il basso (accento grave), evidentemente ambedue marcati, poiché l'assenza di notazione tonale equivale ad un tono medio, non marcato. Su questo punto però sarebbero necessarie ulteriori ricerche. Il materiale raccolto nel Vocabolario è di origine molteplice. Nel Vocabolario sono confluiti i materiali raccolti durante la lunga presenza missionaria nel Sudan meridionale e la ricca fraseologia presente mostra la dimensione delle indagini dell'Autore. Il risultato è quello che il Lettore può accertare, ossia il più completo e ricco vocabolario zande per ora esistente.



Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 1 of 1
  • Publication
    Vocabolario Zande
    (Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori; Missionari Comboniani, 2002)
    De Angelis, Pietro
    ;
    Crevatin, Franco
    La lingua Zande fa parte della famiglia linguistica del Niger-Congo, in particolare del ramo Adamawa-Ubang, ed è parlata dal popolo degli Zande (anche noti come Azande, Asande o Niam-Niam), un popolo dell'Africa centrale. La maggior parte della popolazione vive nella parte settentrionale della Repubblica del Congo, nel Sud-ovest del Sudan e nella Repubblica Centrafricana. Il materiale raccolto nel vocabolario è di origine molteplice. Vi sono confluiti i materiali raccolti durante la lunga presenza missionaria dell'autore nel Sudan meridionale, e la ricca fraseologia presente mostra la dimensione delle indagini dell'autore, che si è servito anche di fonti scritte, sia traduzioni in zande di testi religiosi che edizioni di testi zande raccolti da vari studiosi. L'autore ha utilizzato anche vocabolari già esistenti, ed il risultato è il più completo e ricco vocabolario zande per ora esistente.
      1512  3357