Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 5 of 9
  • Publication
    Grimaldi Group Position Paper for European Maritime Day (18th-20th May 2009, Rome). Shipping Co2 and sulphur emissions in national and international policies
    (Trasporti. Diritto, economia, politica, 2009)
    Grimaldi Group
    Shipping is not exempt from the environmental problem. Shipping can and needs to further improve its environmental performances. Besides, due to the deployment of larger and larger vessels, with higher capacity intake, with hulls and engines more efficient, during last decades Shipping has significantly reduced polluting emissions per unit transported, representing today the more sustainable transport mode. For instance, newest RoRo vessels reduced their CO2 emissions per unit transported by around 70% compared to RoRo vessels built in the ‘80s.
      519  305
  • Publication
    Discorso per la presentazione delle nuove linee marittime del Gruppo Grimaldi. Civitavecchia, 19.01.2009
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2009)
    Grimaldi, Emanuele
    Si tratta di un programma importante ed ambizioso, volto a promuovere con la nostra presenza nel Mediterraneo i trasporti ed il turismo, e siamo perfettamente consapevoli di compiere questo passo in un periodo estremamente difficile, in cui la nostra generazione si trova inaspettatamente ad affrontare la più grande crisi economica globale che si possa ricordare dal 1929 ad oggi. Si consideri solamente che per contrastare questa recessione si sta facendo ricorso a misure straordinarie il cui costo, negli USA, supera il programma del Piano Marshall e il costo economico globale sostenuto dalle Forze Alleate durante la Seconda guerra mondiale.
      642  746
  • Publication
    Giurisprudenza
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2013-12-05)
      662  1842
  • Publication
    Indice
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2013-12-05)
      511  494
  • Publication
    Navi e merci nella Trieste settecentesca - prima parte
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2009)
    Usberghi, Massimiliano
    Quale fosse il bacino geografico di riferimento del porto di Trieste, la natura, la quantità e le origini delle merci che in esso venivano scaricate e che da esso partivano, la nazionalità e la provenienza delle navi che in esso attraccava¬no, i tempi di utilizzo degli approdi triestini e il numero e la tipologia dei natanti che di esso si servivano sono temi su cui gli storici, locali e non, hanno a lungo dibattuto senza giungere ancora a ipotesi certe e condivise. Il presente studio si pone come obiettivo il tentativo di contribuire a colmare tale vuoto. Precisamente, di cercare di fornire dati il più possibile esaurienti sul tipo di merci transitate per il porto e sulla loro quantità e origine e inoltre sul tipo di imbarcazioni, sulla loro nazionalità e origine e anche sui periodi in cui queste arrivavano e partivano da Trieste. L’arco temporale preso in esame per la ricerca è quello compreso tra il 1749 e il 1756. Questa scelta è motivata da un lato dal fatto che tali anni sembrano essere centrali per l’evoluzione dei traffici triestini, dall’altro che è proprio in tale periodo che la documentazione coeva sulla materia inizia a farsi consistente.
      797  2541