Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 139-140

Scarica il FullText

CONTENTS / SOMMARIO

Plini Paolo, De Santis Valentina, Salvatori Rosamaria, Di Franco Sabina

STORIA, MEMORIA E GEOGRAFIA - UN GIS STORICO SULLE OPERAZIONI DELL’ESERCITO ITALIANO NELLA CAMPAGNA DI RUSSIA (1941-1943)
HISTORY, MEMORY AND GEOGRAPHY - AN HISTORICAL GIS ON THE OPERATION OF THE ITALIAN ARMY DURING THE RUSSIAN CAMPAIGN (1941-1943)

Tanzarella Anna

RISCONTRI CARTOGRAFICI DI CONTROVERSIE GIURISDIZIONALI LUNGO IL LIMES ITALO-AUSTRIACO TRENTINO: DALLO SPAZIO CONTESO ALLO SPAZIO PROGETTATO
CARTOGRAPHICAL ELEMENTS OF LIMINAL DISPUTES ON THE ITALIAN-AUSTRIAN BORDERS IN TRENTINO: FROM CONTESTED SPACE TO PLANNED SPACE

Badiali Federica

IL CONFINE E LA SUA RAPPRESENTAZIONE NEI DOCUMENTI CARTOGRAFICI ANTICHI RELATIVI ALL'APPENNINO TRA MODENA E BOLOGNA
THE BORDER AND ITS REPRESENTATION IN THE HISTORIC CARTOGRAPHICAL DOCUMENTS OF APPENINES BETWEEN MODENA AND BOLOGNA

Tanzarella Anna, Carrer Francesco

IL PAESAGGIO ALPINO DI CONFINE DALLE FONTI CARTOGRAFICHE STORICHE AI SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI: IL CASO STUDIO DEL CONTADO DI ARCO (TN)
THE BOUNDARY ALPINE LANDSCAPE FROM HISTORICAL MAPS TO GEOGRAPHICAL INFORMATION SYSTEMS: CASE STUDY OF THE CONTADO OF ARCO (TN)

Leonardi Sandra, Maggioli Marco

VALORIZZAZIONE DEI BENI STORICO-AMBIENTALI LUNGO IL LITORALE LAZIALE: LA CREAZIONE DI PERCORSI TURISTICI
DEVELOPMENT OF THE HISTORICAL AND NATURAL HERITAGE OF THE LAZIO’S COAST: TOURISTIC ROUTES’ CREATION

Brundu Brunella

TURISMO E NUOVI NUCLEI RESIDENZIALI NELLO SVILUPPO URBANO DI STINTINO (SARDEGNA NORD-OCCIDENTALE): ASPETTI CARTOGRAFICI
TOURISM AND NEW RESIDENTIAL IN URBAN DEVELOPMENT OF STINTINO (WESTERN NORTH OF SARDINIA): CARTOGRAPHIC ASPECTS

Friolo Riccardo

I PROGETTI DI SUDDIVISIONE GEOPOLITICA DEL MEDITERRANEUM ARTICO
PROJECTS OF GEOPOLITICAL DIVISION IN THE ARCTIC MEDITERRANEUM

Sarno Emilia

LA DEFINIZIONE DEI CONFINI DELL’ALBANIA TRA PRINCIPI TEORICI E INTERESSI POLITICI
THE DEFINITION OF THE BORDERS OF ALBANIA BETWEEN THEORETICAL PRINCIPLES AND POLITICAL INTERESTS

D'Ascenzo Annalisa

DALLE MONTAGNE AL MARE. IL CONFINE COME RIFUGIO, ALTERNATIVA ECONOMICA, VIA DI FUGA E RISCATTO SOCIALE
FROM THE MOUNTAINS TO THE SEA. THE BORDER AS A REFUGE, ECONOMICAL ALTERNATIVE, ESCAPE AND SOCIAL REDEMPTION

Castelnovi Michele

LA PRIMA RAPPRESENTAZIONE CARTOGRAFICA DEI CONFINI INTERNI ED ESTERNI DELLA CINA: IL NOVUS ATLAS SINENSIS DI MARTINO MARTINI (1655)
MARTINO MARTINI’S NOVUS ATLAS SINENSIS (1655): THE FIRST MAPPING OF CHINA’S INTERNAL AND EXTERNAL BORDERS

Dai Prà Elena

IL PAESAGGIO LIMINARE NELLA CARTOGRAFIA STORICA TRA METAFORA E PROGETTO
THE BORDER LANDSCAPE IN HISTORICAL CARTOGRAPHY BETWEEN METAPHOR AND PROJECT

Rossetto Tania

BERLINO E IL CONFINE RELITTO: TRACCE DI UNA VOLUPTAS CARTOGRAFICA FRA LETTERATURA E TURISMO
BERLIN AND THE RELICT BORDER: TRACES OF A CARTOGRAPHIC VOLUPTAS BETWEEN LITERATURE AND TOURISM

Osaci Costache Gabriela

TESTIMONIANZE CARTOGRAFICHE SULLA DIVERSA ORIGINE DEGLI ABITANTI: IL CASO DEI “VILLAGGI DOPPI” UBICATI A SUD DEL CONFINE DELLA VALACCHIA NEI MONTI FA˘ GA˘ RAS¸ -IEZER (ROMANIA)
CARTOGRAPHIC EVIDENCES ABOUT THE SETTLERS’ DIFFERENT ORIGIN: THE CASE OF “DOUBLED VILLAGES” LOCATED TO THE SOUTH OF VALLACHIAN BORDER IN THE FA˘ GA˘ RAS¸ -IEZER MOUNTAINS (ROMANIA)

Candura Anna Rosa

TERRITORI DISCIPLINARI: LA CARTOGRAFIA PRONUBA||DISCIPLINARY TERRITORIES: CARTOGRAPHY AS A MATCHMAKER

Boccazzi Mazza Barbara

LA CARTOGRAFIA DEL TERRITORIO VENETO COME PERCEZIONE DEL DOMINIO (SEC. XVI)
CARTOGRAPHY AS PERCEPTION OF VENETIAN DOMINION OF THE SIXTEENTH CENTURY

Mastronunzio Marco

SULL’ACCOSTAMENTO TRA CARTOGRAFIE DELLE REGIONI DI CONFINE. L’AUSILIO DELLA “MAPPA DI CONFINE TRA LA R. ITALIANA E LA R.S.F. JUGOSLAVA” ALLEGATA AL TRATTATO DI OSIMO
ON BORDER REGIONS MAPS MOSAIC USING THE BOUNDARY MAP (1980) ATTACHED TO OSIMO TREATY AS DATA-SOURCE

Gilardi Thomas

VALSUGANA TERRA DI CONFINI: ANALISI DI MATERIALE CARTOGRAFICO E PARA CARTOGRAFICO
VALSUGANA LAND OF BORDERS: ANALYSIS OF CARTOGRAPHIC AND PARA CARTOGRAPHIC MATERIAL

Gregori Lucilia

“SEGNI” CARTOGRAFICI E PARAMETRI FOTOGEOLOGICI: EVIDENZA DI PROCESSI NATURALI E MEMORIA STORICA DEI LUOGHI (VAL DI CHIANA E TEVERE UMBRO)
CARTOGRAPHIC ""SIGNS"" AND PHOTOGEOLOGICAL PARAMETERS: EVIDENCE OF NATURAL PROCESSES AND HISTORICAL MEMORY OF PLACES (VAL DI CHIANA AND UMBRIAN TIBER)

Papotti Davide

IL FIUME E LA SUA MAPPA. LA CARTA GEOGRAFICA COME PRINCIPIO NARRATIVO IN DANUBIO DI CLAUDIO MAGRIS
THE RIVER AND ITS MAP. THE MAP AS NARRATIVE ORDER IN CLAUDIO MAGRIS’ DANUBE

Penon Angelo, Vignola Anna, Nappi Pina

ANALISI SPAZIO-TEMPORALI E RAPPRESENTAZIONI CARTOGRAFICHE: UTILI STRUMENTI PER LA FORMAZIONE E L’EDUCAZIONE AMBIENTALE NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO LIVELLO DEL PIEMONTE
SPATIO-TEMPORAL ANALYSIS AND GEOGRAPHIC REPRESENTATION: USEFUL TOOLS FOR INSTRUCTION AND ENVIRONMENTAL EDUCATION IN SECONDARY FIRST AND SECOND GRADE PIEDMONT SCHOOLS

Ghidini Mario, Lunardis Marco, Zia Massimo, Basso Massimiliano, Candotti Paolo, Paglietti Paolo, Piuzzo Roberto, Sgrazzutti Fabrizio

IL GIS DELLA REGIONE FVG E L’INTEGRAZIONE CON LE BANCHE DATI DEGLI EELL E DEL CATASTO
THE GIS OF THE AUTONOMOUS REGION OF FRIULI VENEZIA GIULIA AND THE INTEGRATION WITH THE LOCAL INSTITUTIONS AND CADASTRE DATABASES

Lupo Michele, Pandiscia Gianfranco Vincenzo

EVOLUZIONE DELLA FASCIA COSTIERA JONICA FRA I FIUMI BRADANO E BASENTO ATTRAVERSO L'ANALISI DI CARTOGRAFIA E ORTO IMMAGINI STORICHE E RECENTI
EVOLUTION OF JONICA SHORELINE BETWEEN BRADANO AND BASENTO RIVERS THROUGH THE ANALYSIS OF HISTORICAL AND RECENT CARTOGRAPHIES AND IMAGES

Amaduzzi Salvatore

SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI E AMBIENTE, LA RACCOLTA DEI RIFIUTI A TIRANA
GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEMS AND ENVIRONMENT, GARBAGE COLLECTION IN TIRANA

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 5 of 24
  • Publication
    Bollettino della Associazione Italiana di Cartografia 139-140
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2016-03-04)
      554  5351
  • Publication
    SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI E AMBIENTE, LA RACCOLTA DEI RIFIUTI A TIRANA
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2010)
    Amaduzzi, Salvatore
    La necessità del Comune di Tirana era quella di affrontare il problema della raccolta e stoccaggio dei rifiuti che non era mai stato gestito e che stava creando grossi problemi ambientali nella discarica di Sharra (discarica a pochi chilometri dalla città). Nell’ambito di una gara Europea è stato organizzato un gruppo di lavoro che, fianco a fianco con la pubblica amministrazione, ha progettato sviluppato e messo a regime il SIT per l’ottimizzazione e la gestione della raccolta dei rifiuti. Gli step operativi sono stati i seguenti: l posizionamento ottimale dei cassonetti l ottimizzazione dei percorsi delle spazzatrici e dei compattatori l certificazione e controllo delle attività svolte dai mezzi.
      617  884
  • Publication
    EVOLUZIONE DELLA FASCIA COSTIERA JONICA FRA I FIUMI BRADANO E BASENTO ATTRAVERSO L'ANALISI DI CARTOGRAFIA E ORTO IMMAGINI STORICHE E RECENTI
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2010)
    Lupo, Michele
    ;
    Pandiscia, Gianfranco Vincenzo
    La dinamica costiera jonica fra i fiumi Basento e di Bradano è un processo geomorfologico complesso, che prende in considerazione l'erosione, la sedimentazione, le attività umane, le mareggiate ed altri fattori. L'uso e l'analisi di cartografie e di immagini storiche e recenti può essere considerata un'operazione importante per il controllo e la valutazione del litorale costiero. Questo lavoro presenta cartografie e dati che illustrano la dinamica costiera di questa zona dal 1873 al 2007 ed consente di avere dati quantitativi per la comprensione dei fenomeni in atto e per la fase successiva decisionale per la mitigazione degli stessi.
      558  1155
  • Publication
    IL GIS DELLA REGIONE FVG E L’INTEGRAZIONE CON LE BANCHE DATI DEGLI EELL E DEL CATASTO
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2010)
    Ghidini, Mario
    ;
    Lunardis, Marco
    ;
    Zia, Massimo
    ;
    Basso, Massimiliano
    ;
    Candotti, Paolo
    ;
    Paglietti, Paolo
    ;
    Piuzzo, Roberto
    ;
    Sgrazzutti, Fabrizio
    La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia è stata tra le prime a dotarsi di una Carta Tecnica Regionale Numerica, strumento di conoscenza del territorio a supporto di una moderna pianificazione per la realizzazione di complessi interventi tecnicoamministrativi. e presupposto per la realizzazione di applicazioni GIS per gli EELL. In un contesto territoriale dove vige anche il sistema tavolare, da diversi anni collabora con l’Agenzia del Territorio sui temi della cartografia e del catasto; lo testimoniano la realizzazione sia di importanti lavori sui dati, in ufficio ed in campagna, che lo studio e la realizzazione di tecniche e strumenti innovativi per il trattamento e l’utilizzo integrato dei dati. La Regione ha avviato da tempo con Insiel (azienda informatica in house) la realizzazione di strumenti sw per la gestione integrata del dato territoriale e ne ha curato la distribuzione nei confronti degli EELL, favorendo la creazione di una cultura e di una sensibilità diffusa ai temi dei SIT ed all’utilizzo dei software. Questi sono evoluti nel tempo fino a costituire, ad oggi, un insieme di applicazioni web interoperanti dove il dato geografico viene messo in relazione con i dati tipicamente alfanumerici degli EELL, ad esempio anagrafe e tributi.
      848  1920
  • Publication
    ANALISI SPAZIO-TEMPORALI E RAPPRESENTAZIONI CARTOGRAFICHE: UTILI STRUMENTI PER LA FORMAZIONE E L’EDUCAZIONE AMBIENTALE NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO LIVELLO DEL PIEMONTE
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2010)
    Penon, Angelo
    ;
    Vignola, Anna
    ;
    Nappi, Pina
    Arpa Piemonte - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale e il Museo A come Ambiente di Torino, in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione della Regione Piemonte, Settore programmazione del Sistema educativo, hanno avviato (dal settembre 2009) e sviluppato le attività formative previste nel piano dei lavori del primo anno del progetto “A scuola di territorio. Conoscere e rappresentare l’ambiente”. Punti di partenza del percorso formativo, rivolto agli insegnanti delle scuole secondarie di primo e secondo livello della Provincia di Torino, sono stati l’aggiornamento delle conoscenze e l’acquisizione dei principali elementi cognitivi su alcune matrici e componenti ambientali e precisamente: l’acqua, l’aria e le trasformazioni d’uso del territorio. Sono state altresì fornite le prime nozioni sulle metodologie operative e sugli strumenti applicativi da utilizzare, nel secondo anno del corso, per lo sviluppo di analisi ambientali e delle loro rappresentazioni cartografiche. Infatti, a partire da settembre 2010, i vari gruppi di lavoro costituiti dagli insegnanti, dai tecnici di Arpa e dagli esperti in comunicazione del Museo, dopo aver individuato il problema ambientale più interessante per l’ambito territoriale prossimo alla scuola, realizzeranno diverse esperienze applicative sullo stato attuale delle risorse e definiranno le possibili e probabili evoluzioni spaziali e temporali del fenomeno investigato.
      531  415