QuaderniCIRD 14 (2017)

Scarica il FullText


Didattiche sinergiche per la formazione dei docenti delle Scuole secondarie. L’esperienza dei PAS scientifici attivati dall’Università degli Studi di Trieste. Parte seconda




SOMMARIO

Luciana Zuccheri

Presentazione

Michele Stoppa

Introduzione


Prima parte

La didattica laboratoriale in aula e nel laboratorio informatico


Marina Rocco

Un gioco manipolativo per un percorso didattico su rapporti e proporzioni: una proposta per la Scuola secondaria di primo grado

Loredana Rossi

Trasformazioni isometriche: un percorso didattico basato sulla manualità

Valentina Bologna

“Il luna park della fisica”: come tradurre un libro divulgativo in attività didattica con l’uso delle nuove tecnologie


Seconda parte

La didattica laboratoriale in aula e nel laboratorio scientifico


Nadia Gasparinetti

Atomi, ioni o molecole? Quali sono le particelle in un reticolo cristallino? Un’indagine accurata sulle sostanze solide può fornire qualche traccia... Esperienze per il primo ciclo dell’istruzione

Patrizia Dall’Antonia

Atomi, ioni o molecole? Quali sono le particelle in un reticolo cristallino? Un’indagine accurata sulle sostanze solide può fornire qualche traccia... Esperienze per il secondo ciclo dell’istruzione

Anna Rambelli

Proposte per il Laboratorio di Fisica del primo biennio delle Scuole secondarie di secondo grado

Silvia Battistella

Lo studio degli insetti attraverso le attività di campo e di laboratorio biologico

Lucilla Dolzani

Semplici esperienze pratiche per introdurre lo studio della Microbiologia


Terza parte

La didattica museale


Francesco Princivalle

Il Museo di Mineralogia e Petrografia del Dipartimento di Matematica e Geoscienze dell’Università degli Studi di Trieste. Dalla conservazione alla diffusione della cultura scientifica

Ioanna Protopsalti, Gianguido Salvi, Nevio Pugliese

Il Museo Nazionale dell’Antartide. Uno sguardo agli ambienti estremi


Quarta parte

La didattica territoriale


Gianfranco Battisti

Per una didattica sinergica delle Geoscienze ambientali

Michele Stoppa

Le attività formative in campagna nella didattica sinergica delle Geoscienze ambientali. Aspetti metodologico-didattici

Rossella La Porta

Alla scoperta dei Musei minerari delle Tre Venezie. Una proposta di didattica territoriale e museale integrata

Sonia Trento

Il contributo della didattica territoriale allo sviluppo delle competenze di cittadinanza. Un esempio di progetto formativo trasversale

David De Fiorido

Una visita di studio nella Riserva Naturale Regionale della Val Rosandra (TS). Forme, ambienti e materiali

Giovanni Giurco

Il Progetto verticale “Il Carso e l’acqua”

Furio Finocchiaro, Michele Stoppa

Flysch e frane sottomarine. Proposte per una didattica sul terreno nel Cividalese


Galleria fotografica

Michele Stoppa, Giovanni Giurco, Sonia Trento

I lavori della seconda Giornata di Studi


Norme redazionali


Norme generali per i collaboratori della rivista «QuaderniCIRD»

Details

QuaderniCIRD n. 14 (2017)
Didattiche sinergiche per la formazione dei docenti delle Scuole secondarie. L’esperienza dei PAS scientifici attivati dall’Università degli Studi di Trieste. Parte seconda.
Rivista del Centro Interdipartimentale per la Ricerca Didattica dell'Università di Trieste.
Direttore responsabile: Luciana Zuccheri.
Comitato editoriale: Furio Finocchiaro, Helena Lozano Miralles, Tiziana Piras, Paolo Sorzio, Michele Stoppa, Verena Zudini.
Revisione sunti in inglese: Monica Randaccio.
Numero monografico a cura di: Michele Stoppa e Luciana Zuccheri.

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 5 of 22
  • Publication
    QuaderniCIRD 14 (2017)
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2017)
      803  10946
  • Publication
    Una visita di studio nella Riserva Naturale Regionale della Val Rosandra (TS). Forme, ambienti e materiali
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2017)
    De Fiorido, David
    L’esperienza maturata durante il Percorso Abilitante Speciale ha permesso di organizzare un complesso progetto didattico multidisciplinare centrato su una visita di studio nella Val Rosandra (TS). La visita ha seguito un percorso studiato per poter osservare le numerose peculiarità geologiche, storiche e naturalistiche della valle, consentendo agli alunni di sviluppare e approfondire conoscenze e competenze specifiche. Dati i numerosi argomenti da trattare, la visita è stata suddivisa in nove fasi, nel corso delle quali gli alunni hanno svolto attività individuali e di gruppo, tra cui un laboratorio cartografico utilizzando stralci di carte tecniche regionali e un laboratorio biologico-ambientale attuando il Protocollo I.B.E. Il progetto si è concluso con diverse attività di consolidamento.
      600  775
  • Publication
    Flysch e frane sottomarine. Proposte per una didattica sul terreno nel Cividalese
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2017)
    Finocchiaro, Furio
    ;
    Stoppa, Michele
    Il contributo intende ribadire l’importanza che le attività didattiche sul terreno assumono ai fini di un apprendimento efficace delle Geoscienze. Dopo un necessario inquadramento sulle caratteristiche geologiche della subregione cividalese (Friuli Venezia Giulia, Italia), viene pertanto delineata una proposta didattica che, privilegiando un approccio di tipo euristico, consenta agli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado, di scoprire in cosa consistano le attività del geologo.
      771  2437
  • Publication
    Il Progetto verticale “Il Carso e l’acqua”
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2017)
    Giurco, Giovanni
    L’istituzione degli Istituti comprensivi ha indubbiamente favorito la sinergia tra Scuole di diverso ordine e grado e l’introduzione di interessanti innovazioni metodologico-didattiche, con particolare riferimento ai cosiddetti “progetti verticali”. Il contributo illustra l’esperienza in tal senso sviluppata dall’Istituto comprensivo “R. M. Rilke” di Duino-Aurisina.
      589  1154
  • Publication
    Il contributo della didattica territoriale allo sviluppo delle competenze di cittadinanza. Un esempio di progetto formativo trasversale
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2017)
    Trento, Sonia
    Il cambiamento richiesto dalla riforma scolastica in direzione della didattica per competenze è una sfida a cui i docenti devono saper far fronte. Valido presupposto per l’innovazione è la trasversalità, attraverso cui affrontare contenuti rilevanti e sviluppare le indispensabili competenze di cittadinanza. Un progetto formativo rispondente a tali sollecitazioni, dedicato allo studio di un settore di particolare interesse della Riserva Naturale Regionale della Val Rosandra (Friuli-Venezia Giulia, Italia), si è così concretizzato in una scuola primaria di Trieste. Esso ha rappresentato una sorta di “cantiere”, ove gli alunni hanno avuto modo di muoversi attivamente in seno a stimolanti situazioni di compito, sviluppando competenze trasversali fondamentali e avvicinandosi, non senza stupore e interesse, a una trama contenutistica prevalentemente riferibile all’ambito delle Geoscienze.
      679  596