15. Le tante vite. Racconti di migrazioni nel tempo

Details

Ogni biografia racchiude il gioiello dell’esperienza di una vita umana e in parte della storia del suo tempo. Questa raccolta ci introduce in un mondo di uomini e di donne che per scelta o per necessità hanno rimodellato la propria identità, trasformato le loro abitudini, i loro valori e le necessità. In ogni intervista osserviamo una doppia vita e molteplici soluzioni. L’immagine che ne scaturisce è quella di un’immigrazione con mille sfaccettature, un’esperienza che è impossibile ridurre a definizioni rigide e impermeabili al cambiamento. Di conseguenza, anche i possibili modelli di accoglienza e l’idea stessa di integrazione non possono che riflettere questa immagine. Non troveremo una descrizione ripetitiva dei problemi dell’arrivo, delle difficoltà di inserimento e delle rivendicazioni; troveremo invece, oltre a un’analisi precisa in termini sociologici, un caleidoscopio di racconti che descrivono il mondo e che ci aiutano a vedere l’immigrato non come chi “comincia”, ma come chi “ri-comincia”.

Ornella Urpis, Ph. D. in Sociologia dei fenomeni territoriali ed internazionali, è abilitata a livello nazionale al ruolo di professore associato in Sociologia generale. Partecipa da molti anni come ricercatrice in numerosi progetti europei (European Union’s Fundamental Rights and Citizenship Programme, Horizon Europe, Interreg Italia-Slovenia), ha collaborato con diverse Aziende sanitarie, con l’IRCCS materno infantile Burlo Garofolo nei programmi sulla salute delle donne migranti e con organizzazioni del Terzo settore nei progetti di integrazione sociale. È autrice di numerosi libri e saggi scientifici sui temi delle identità culturali, dei diritti umani, delle differenze sessuali e riproduttive.

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 1 of 1
  • Publication
    Le tante vite. Racconti di migrazioni nel tempo
    (2023)
    Urpis, Ornella
    Ogni biografia racchiude il gioiello dell’esperienza di una vita umana e in parte della storia del suo tempo. Questa raccolta ci introduce in un mondo di uomini e di donne che per scelta o per necessità hanno rimodellato la propria identità, trasformato le loro abitudini, i loro valori e le necessità. In ogni intervista osserviamo una doppia vita e molteplici soluzioni. L’immagine che ne scaturisce è quella di un’immigrazione con mille sfaccettature, un’esperienza che è impossibile ridurre a definizioni rigide e impermeabili al cambiamento. Di conseguenza, anche i possibili modelli di accoglienza e l’idea stessa di integrazione non possono che riflettere questa immagine. Non troveremo una descrizione ripetitiva dei problemi dell’arrivo, delle difficoltà di inserimento e delle rivendicazioni; troveremo invece, oltre a un’analisi precisa in termini sociologici, un caleidoscopio di racconti che descrivono il mondo e che ci aiutano a vedere l’immigrato non come chi “comincia”, ma come chi “ri-comincia”.
      188  5446