01 Free Ports of the World

Details

L’opera, scritta in lingua inglese, offre un contributo alla teoria delle zone franche e, in particolare, al dibattito concernente i punti franchi di Trieste. L’indagine è suddivisa in tre parti: la prima, di carattere didascalico, contiene l’enunciazione di concetti generali; la seconda è dedicata all’analisi dell’esistente, a raggio amplissimo, nazionale e ultranazionale; nella terza si delinea la figura giuridica del Free Port, per astrazione dalle sue particolari manifestazioni storiche. Asse portante dell’opera è dunque la componente economico-giuridica, la cui attenta disamina offre lo spunto per una futura auspicabile politica legislativa di rilancio del porto triestino.

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 1 of 1
  • Publication
    Free Ports of the World
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 1999)
    Trampus, Francesca
    L’opera, scritta in lingua inglese, offre un contributo alla teoria delle zone franche e, in particolare, al dibattito concernente i punti franchi di Trieste. L’indagine è suddivisa in tre parti: la prima, di carattere didascalico, contiene l’enunciazione di concetti generali; la seconda è dedicata all’analisi dell’esistente, a raggio amplissimo, nazionale e ultranazionale; nella terza si delinea la figura giuridica del Free Port, per astrazione dalle sue particolari manifestazioni storiche. Asse portante dell’opera è dunque la componente economico-giuridica, la cui attenta disamina offre lo spunto per una futura auspicabile politica legislativa di rilancio del porto triestino.
      1072  2541