03 Le lettere della congregazione del Sant’Ufficio all’Inquisitore di Siena 1581-1721

Details

Il presente volume contiene l’edizione critica e sistematica delle 2.672 lettere che dal 1581 al 1721 furono inviate dalla Congregazione della Santa Romana Inquisizione agli inquisitori senesi. Gli interventi disciplinatori dei sommi cardinali variarono nel corso di un secolo e mezzo circa. Le molteplici deviazioni dall’ortodossia della fede sembrano monitorate con una sistematicità a volte erratica, ma il filo rosso unificante dell’azione repressiva romana risalta chiaro: la costrizione delle coscienze che vengono piegate (non tutte, però) con intollerante protervia. Un’azione repressiva peraltro esemplare, sotto un altro profilo, perché perseguita dal “centro” con uno stupefacente controllo delle figure minori della “periferia”; un fenomeno che fa del regno del “sovrano pontefice” uno degli stati burocraticamente più avanzati dell’intera Europa moderna. La pubblicazione di queste Lettere risulta sostanzialmente integrale, non essendo stati riprodotti soltanto i riscontri di ricezione. Nelle note i riferimenti storici non vanno oltre l’essenziale. Ma per contro gli studiosi troveranno in esse precisi riferimenti archivistici ai processi che semplificheranno notevolmente i lavori di approfondimento sulle varie materie trattate giudiziariamente dagli inquisitori senesi. Infine un esteso saggio sulla prosopografia degli inquisitori senesi ad opera dello studioso Herman Schwedt correda questa edizione delle Lettere. Con erudizione ammirevole Schwedt ricostruisce in dettaglio le carriere dei 42 inquisitori, ponendo basi molto solide per una storia sociale a tutto tondo delle vicende storiche di una sede inquisitoriale.

Oscar Di Simplicio ha insegnato storia moderna all’Università di Firenze. Ha collaborato a varie opere collettive: The Encyclopedia of Witchcraft, ABC-Clio, Santa Barbara, California, 2006; Withcraft and Masculinity in Early Modern Europe, Palgrave, 2009; Dizionario dell’Inquisizione, Pisa, 2010; La stregoneria e il mondo magico religioso, in Storia d’Europa e del Mediterraneo, L’età moderna (secoli XVI-XVIII), vol. XI, Culture, religioni, saperi, Roma, Salerno Editrice, 2011; The Handbook of Witchcraft, Oxford University Press, 2011. Tra le sue monografie: Inquisizione stregoneria medicina. Siena e il suo stato (1580-1721), Siena, Il Leccio, 2000; Autunno della stregoneria. Maleficio e magia nell’Italia moderna, Bologna, Il Mulino, 2005; Luxuria. Eros e violenza nel Seicento, Roma, Salerno Editrice, 2011. Sta ultimando un nuovo libro, Dentro la stregoneria, dove porta avanti un dialogo tra scienze umane e neuroscienze.

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 1 of 1
  • Publication
    Le lettere della congregazione del Sant’Ufficio all’Inquisitore di Siena 1581-1721
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2009)
    Di Simplicio, Oscar
    ;
    Schwedt, Herman H.
    Questo volume contiene l’edizione critica e sistematica delle 2.672 lettere inviate dalla Congregazione della Santa Romana Inquisizione agli inquisitori senesi fra il 1581 e il 1721. Il filo rosso dell’azione repressiva romana risalta chiaro: la costrizione delle coscienze, piegate con intolleranza. Un’azione repressiva perseguita dal “centro” con uno stupefacente controllo delle figure minori della “periferia”; un fenomeno che fa del regno del “sovrano pontefice” uno degli stati burocraticamente più avanzati dell’intera Europa moderna. La pubblicazione di queste è sostanzialmente integrale, e corredata da un essenziale commento storico e da precisi riferimenti archivistici ai processi che semplificheranno notevolmente i lavori di approfondimento. L’edizione è completata da un esteso saggio di Herman H. Schwedt sulla prosopografia dei quarantadue inquisitori senesi.
      81  1908