La selezione dell'informazione per l'interpretazione simultanea della letteratura medica

Details

Università degli Studi di Trieste
Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori

Serie: Monografie - N. 15 (1983)


La selezione dell'informazione per l'interpretazione simultanea della letteratura medica


Un interprete serio e cosciente della sua professionalità deve affrontare un congresso e acquisire quel bagaglio indispensabile di conoscenze generali e terminologia di conferenza che sono alla base della sua preparazione. La metodologia che deve seguire per essere in grado di interpretare dei congressi scientifici, nei quali la difficoltà della conoscenza dei termini si aggiunge a quella della comprensione della materia. Lo scopo di questo studio è quello di tracciare, se possibile, una metodologia per l'interpretazione simultanea dei congressi medici che sono i più frequenti fra quelli a carattere scientifico.



Lidia Meak

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 1 of 1
  • Publication
    La selezione dell'informazione per l'interpretazione simultanea della letteratura medica
    (Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori, 1983)
    Meak, Lidia
    Lo scopo di questo testo è quello di tracciare una metodologia per l'interpretazione simultanea dei congressi medici, che sono i più frequenti tra quelli a carattere scientifico. L'interpretazione di testi medici ha un alto grado di complessità a causa della brusca evoluzione della medicina contemporanea che porta un continuo accrescimento di termini tecnici; inoltre, il ricorso all'interpretazione simultanea è diventato indispensabile durante le numerose manifestazioni riguardanti il campo medico, nonostante la conoscenza della lingua sia sempre più diffusa tra gli studiosi. Per fornire delle indicazioni utili al fine di impostare uno stile di interpretazione che sia il più possibile valida ed efficace e proporre una metodologia di lavoro in un campo così particolare, l'autrice ha formulato sei domande essenziali, sotto forma di questionario, che ha sottoposto a dieci medici di differenti specializzazioni e con pratica frequente di congressi. Le risposte sono state a volte eterogenee, ma hanno permesso all'autrice di trarre delle conclusioni sulla reale aspettativa dei fruitori dell'interpretazione simultanea, ossia i medici.
      942  1903