5 Nuovi modelli di Diritto Successorio: prospettive interne, europee e comparate. Atti del convegno

Details

Il volume raccoglie gli atti del convegno che conclude il Progetto FRA 2016 «Nuovi modelli di diritto successorio», tenutosi a Trieste nell’autunno 2020 ed articolato in due sessioni, dedicate, rispettivamente, ad alcune questioni attuali di diritto successorio e alla disciplina del Regolamento (UE) n. 650/2012 (con riferimento, in particolare, all’istituto del certificato successorio europeo). Confluiscono, quindi, nel volume i contributi dei relatori Riccardo Mazzariol, Francesco Paolo Patti, Isabella Martone, Sara Scola, Tereza Pertot, Ilaria Riva, Giacomo Buset.


Luca Ballerini è ricercatore di Diritto privato presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione dell’Università degli Studi di Trieste.


Giacomo Buset è assegnista di ricerca in Diritto privato presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione dell’Università degli Studi di Trieste.


Tereza Pertot è ricercatrice di Diritto privato presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione dell’Università degli Studi di Trieste.


Lorenza Rega è professoressa ordinaria di Lingua e Traduzione – Lingua Tedesca presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione dell’Università degli Studi di Trieste.


Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 5 of 8
  • Publication
    Tutela dei creditori personali del chiamato rinunziante, Certificato di Eredità e Certificato Successorio Europeo
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2020)
    Buset, Giacomo
    Il vittorioso esperimento del rimedio ex art. 524 c.c. può giudicarsi, alternativamente, costituire un potere di accettazione dell’eredità a favore dei creditori personali del chiamato rinunziante, ovvero (appena) un vincolo dei beni ereditari al soddisfacimento (preferenziale) del loro interesse. Il contributo si sofferma, dapprima, su tale questione sostanziale, al fine di saggiare le ricadute di ciascuna ricostruzione in punto di disciplina (della legittimazione a domandare il) certificato di eredità e del(la legittimazione a richiedere il) certificato successorio europeo.
      102  397
  • Publication
    La richiesta di rilascio del Certificato Successorio Europeo quale atto di accettazione dell'eredità?
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2020)
    Riva, Ilaria
    Premesse alcune considerazioni generali sul certificato successorio europeo, sui suoi punti di forza e sui suoi punti di debolezza, il contributo propone una riflessione in merito alla possibilità di ravvisare nella richiesta di rilascio di un certificato successorio europeo un atto di accettazione tacita dell’eredità, che troverebbe nel certificato stesso un atto – di provenienza notarile - ricognitivo dell’avvenuta accettazione.
      99  559
  • Publication
    Successioni internazionali e prova della qualità di erede: fra certificati di eredità nazionali e certificato successorio europeo
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2020)
    Pertot, Tereza
    Dopo una sintetica presentazione dei vari meccanismi di prova della qualità di erede, esistenti nel contesto internazionale, il contributo illustra le principali caratteristiche del certificato successorio europeo, soffermandosi su talune questioni interpretative che la disciplina dello strumento uniforme solleva; e ponendo in evidenza, altresì, le potenzialità del modello offerto dal Reg. (UE) n. 650/2012.
      112  314
  • Publication
    Cointestazione del conto corrente bancario e morte di uno dei correntisti
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2020)
    Scola, Sara
    La cointestazione del conto corrente bancario solleva problematiche di indubbia complessità che risultano ancor più evidenti alla morte di uno degli intestatari del conto. Sul piano della legittimazione a operare sul conto corrente bancario, lo scarno dato normativo di riferimento – costituito dall’art. 1854 c.c. – deve necessariamente coordinarsi con le altre regole che governano la materia; tra esse figura, in particolare, la normativa fiscale, della quale – come opportunamente rimarcato da talune pronunce dell’Arbitro bancario finanziario – non può non tenersi conto. Al contempo, non par dubbio che la generale presunzione di titolarità in parti uguali delle somme giacenti sul conto corrente cointestato – desumibile dall’art. 1854 c.c. – non esclude, nei rapporti interni tra i correntisti, la prova di una situazione giuridica diversa; in tale contesto, si innesta il problema dell’eventuale prova di una donazione indiretta compiuta da un correntista in favore dell’altro, i cui aspetti necessitano di essere ulteriormente indagati.
      119  1426
  • Publication
    Sulla trasmissibilità a causa di morte dei "dati personali": l'intricato rapporto tra digitalizzazione e riservatezza
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2020)
    Martone, Isabella
    Il contributo si propone di esaminare le rinnovate questioni sollevate dalla delicata tematica della protezione dei dati personali alla luce delle profonde trasformazioni determinate dal progresso tecnologico. La proiezione della vita reale nei circuiti digitalizzati conduce l’interprete verso ambiti ignoti. In un contesto nel quale si assiste ad una incontrollata diffusione di informazioni, ‘appiattite’ nella veste giuridica di ‘dati’, le modalità di trattamento e di circolazione dei contenuti riferibili alla sfera personale del singolo, a maggior ragione in seguito alla sua morte, devono necessariamente riflettere un costante bilanciamento tra tutti gli interessi coinvolti.
      214  805