Futuribili. Rivista di studi sul futuro e di previsione sociale. 2017, n. 2, Vol. XXII

Details

ICEBERGS AND POST-HUMAN


Futuribili, Vol. 22, no. 2, 2017


Alberto Gasparini

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 5 of 15
  • Publication
    Futuribili. Rivista di studi sul futuro e di previsione sociale. Vol. XXII, n. 2, 2017
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2018)
    This year marks the 50th anniversary of the appearance of Futuribili in Italy, and for about 40 years it has analysed Italy, the world and prediction methods in the hundred or more editions published from 1967 to 1974 and from 1994 to the present day. There is always “a need for prediction”, but in truth there are historical moments when this need is great and others in which prediction is all but superfluous because future events are implicit in the current orientation. This unevenness in the need for prediction is reflected in the history of Futuribili, coinciding with the forms it has taken over time. If this is the heart of the current need for prediction, for Futuribili it is more essential than ever to rethink its framework and structure, to broaden its target to a large number of groups, to reach a target readership that is sensitive to effective solutions to the problems posed.
      200  2199
  • Publication
    Post-umanità come serie ordinata di campi di informazione della mente mondiale
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2018)
    Bestuzhev-Lada, Igor
    L’Autore sulla falsariga di un progetto di ricerca da farsi nell’ambito dell’Accademia Russa di Futures Studies, da lui presieduta, sviluppa l’ipotesi di una previsione di come attraverso il susseguirsi di generazioni di computer e di campi di informazione può realizzarsi una post-umanità costituita da cybers che condividono una comune mente mondiale. L’analisi pone l’attenzione anche sulla riproposizione dei significati della vita (razionalizzazione della materia) che cambiano, sulle forme materiali, sui criteri ottimali, sui quali si fonda la mente mondiale, e sull’etica del processo di trasformazione della persona in cyber. È un’analisi che richiama, in negativo, le previsioni di Tehilard de Chardin. L’ipotesi da verificare viene infine trasformata negli stadi della ricerca per la sua verifica.
      350  170
  • Publication
    The modern alchemy and societal trends. Giving up ideologies and embracing digitalisation as a global philosophy
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2018)
    Tudor, Salantiu
    In this paper the author discusses the impact of information access, in combination with network structures and communications technologies, in the formation of social perceptions. This phenomenon is known as social computing. However, global access to emerging technology and easy user access to information sources are leading to new philosophical tendencies. Group behaviour and individual perceptions suggest that virtual influences and individual cognitive processes such as creativity and event perception are potentially determinants of new adoptions, as constructor elements of a new type of thinking. Finally, the author examines the impact of sharing personal experiences in the change of social values and norms from an individual to a global level.
      361  312
  • Publication
    Man on the throne of God? The societal implications ofthe bio-medical revolution
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2018)
    van Steenbergen, Bart
    The article deals with the possible influences on society of developments in the bio-medical field and especially cloning, ‘the book of life’ and eugenics. It is argued that the present resistance against these developments may diminish under the influence of biologism which is on the rise. The author investigates these societal influences in four fields: the welfare state (will the notion of collective solidarity disappear?), citizenship, meritocracy (can we expect new class divisions?) and democratic politics (the rise of new political cleavages).
      284  147
  • Publication
    Invadenza e controllo dell’impatto delle tecnologie sui valori umani e post-umani
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2018)
    Gasparini, Alberto
    L’articolo è diviso in due parti. La prima propone alcuni elementi per la definizione di tecnologie, impatto, invadenza, controllo. In particolare si evidenzia (con W. Richard Scott) che le tecnologie sono composte in parte da macchine e da attrezzature meccaniche, ma comprendono anche le conoscenze tecniche e le capacità dei partecipanti. Nella seconda parte l’autore evidenzia l’invadenza e il controllo delle tecnologie sui valori essenziali dell’uomo. Tali valori fanno riferimento: 1) al fluire dell’uomo (nascita, morte, storia, riproduzione, natura); 2) all’uomo inizio e fine (dolore, sessualità, piacere, autorealizzazione, successo e dominio, solidarietà, felicità). Vi sono poi dei valori che a seconda del dominio dei primi valori o dei secondi assumono connotati differenti: 1) eternità fra Dio (trascendenza) e “dio piccolo” (immanenza); 2) natura fra ambiente e concezione storica e artificiale (città). Vengono poi considerati la tecnologia e nuovi ruoli dei valori, in cui le tecnologie derivano dalla medicina, dai farmaci, dalla biologia e dalla relativa ricerca scientifica; e dalle quali derivano mutamenti nei valori compresi tra il “fluire dell’uomo” e “l’uomo inizio e fine”. Le invadenze tecnologiche sui valori operano nelle seguenti forme: 1) di annebbiare i legami dell’individuo con la storia, con il tempo, con tecnologie regolative di processi; 2) di attenuare i legami emozionali nei figli alla morte dei genitori, per quanto riguarda la forma di rimpianti (“ha vissuto lungamente la vecchiaia”) e di sentimenti di colpa (“la morte è stata serena”) per la efficacia dei farmaci; 3) e inoltre, per la manipolazione tecnologica della riproduzione e quindi della nascita, di modificare la “cultura” della genitorialità (biologica, semi-biologica, culturale), l’identità familiare e/o comunitaria dei figli (a seconda che essi siano naturali e/o culturali). Poi vengono considerati i processi attraverso i quali le modifiche dei valori, prodotte dall’invadenza, possono essere ulteriormente modificate in maniera “più umana” dal susseguente controllo. L’articolo si conclude con il confronto degli effetti fra le tecnologie che nascono all’interno di tre problematiche: i valori umani considerati, la riorganizzazione della società, e l’ambiente.
      311  711