Rose Libri Musica Vino 2018

Rose Libri Musica Vino
2018, ottava edizione

Programma

4 maggio
Lezioni universitarie
Consuelo Arimondi e Giulia Peresson
specializzande in Psichiatria, Università di Trieste
 
11 maggio
Lezioni universitarie
Giuseppe Citarella e Angelo Venchiarutti
docenti di Diritto privato, Università di Trieste
 
Rose Libri
Sergia Adamo docente di Letterature comparate e Teoria della letteratura all'Università di Trieste, Gabriella Musetti direttrice editoriale di Vita Activa, Giulia Zanfabro assegnista di ricerca all'Università di Trieste
 
18 maggio
Lezioni universitarie
Tullia Catalan
docente di Storia contemporanea e Storia dell'ebraismo, Università di Trieste
 
Rose Libri
Fabiana Martini giornalista, Giusy Nicolini ex-sindaca di Lampedusa, Fabio Spitaleri docente di Diritto dell'Unione europea all'Università di Trieste, Nicolò Giraldi giornalista
 
25 maggio
Lezioni universitarie
Mitja Gialuz
docente di Diritto processuale penale, Università di Trieste
 
Rose
Franco Rotelli: Dove affondano le radici le rose del parco
Rose Libri
Peppe dell'Acqua psichiatra, Segio Keller filosofo, Marta di Belli e Massimo Cannarella studenti all'Università di Trieste

Details

Ritorna al Parco di San Giovanni, a Trieste, la rassegna Rose Libri Musica e Vino, giunta all'ottava edizione, organizzata dalla cooperativa sociale Agricola Monte San Pantaleone in collaborazione con l'Università degli Studi di Trieste.

L'Ospedale psichiatico in cui lavorò Franco Basaglia, nel cui ambito nacque la Legge 180 del 1978, si è trasformato da luogo di contenzione e sofferenza a meraviglioso parco aperto a tutta la cittinanza, sede di un roseto con seimila rose premiato dalla World Federation of Rose Societies.

Durante i quattro venerdì di maggio parco e roseto sono animati da passeggiate e lezioni universitarie, concerti, degustazioni di vini, proiezioni cinematografiche e laboratori per i più piccoli. Ricercatori, studenti e docenti dell'Università di Trieste tengono lezioni tra le rose, conversano con scrittori, artisti e pubblico, suscitano riflessioni e creano collegamenti e partecipazione.

Gli incontri sono incentrati sul tema dei diritti: quelli delle persone fragili, dei migranti, delle vittime di mafia, delle donne.

Iniziativa promossa da:

Agricola Monte San Pantaleone e Università degli Studi di Trieste

Con il contributo e la collaborazione di:

Regione autonomia Friuli Venezia Giulia

Villa Manin - Patrimonio Culturale Friuli Venezia Giulia

Turismo F.V.G.

Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste

Asuits - Dipartimento di Salute Mentale

Scuola di musica 55, Casa della Musica

Trieste Film Festival - Alpe Adria Cinema

La Collina Cooperativa Sociale

Tra fiori e piante - Associazione orticola del Friuli Venezia Giulia

Organizzazione di volontario Associazione Franco Basaglia

Gruppo immagine Scuola di Creatività

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 5 of 8
  • Publication
    Dove affondano le radici le rose del parco / All'ombra dei ciliegi giapponesi crescono le rose. All'origine di questa nostra storia: Gorizia 1961
    (Università degli Studi di Trieste, 2018-05-25)
    Muscatello, Carlo
    ;
    Dell'Acqua, Peppe
    ;
    Keller, Sergio
    ;
    Di Bella Marta
    ;
    Cannarella Massimo
    ;
    Rotelli, Franco
    Rose Con Fraco Rotelli, psichiatra: dove affondano le radici le rose del parco Rose Libri Conversazione attorno al libro di Antonio Slavich: “All’ombra dei ciliegi giapponesi”. Conversazione che aiuta il pubblico ad andare alle origini di questa nostra storia. Una storia che si è nutrita di bellezza, testimoniata dalle seimila rose che hanno trovato casa nel Parco, e di apertura all’esterno attraverso l’accoglienza di artisti e l’organizzazione di concerti.
      296  218
  • Publication
    Il superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari tra spinte riformiste e resistenze
    (Università degli Studi di Trieste, 2018-05-25)
    Gialuz, Mitja
    Lezione speciale dedicata al superamento degli OPG, gli ospedali psichiatrici giudiziari, tra spinte riformiste e resistenze.
      293  173
  • Publication
    Restare umani al tempo dei migranti
    (Università degli Studi di Trieste, 2018-05-18)
    Martini, Fabiana
    ;
    Nicolini, Giusy
    ;
    Spitaleri, Fabio
    ;
    Giraldi, Nicolò
    Storica esponente di Legambiente, durante la direzione della Riserva Naturale di Lampedusa Giusi Nicolini si è distinta per la lotta all’abusivismo edilizio e per la tutela della spiaggia dei Conigli, il più importante sito di nidificazione delle tartarughe marine in Italia. Da sindaca ha denunciato la gestione emergenziale degli sbarchi e si è battuta perché Lampedusa non fosse lasciata sola di fronte alle tragedie del mare: per quest’impegno a favore dell’isola e dei rifugiati ha ottenuto numerosi premi, tra cui nel 2017 quello per la Pace dell’Unesco. Riconoscimenti di un’umanità praticata, che non può essere data per scontata quando ci sono di mezzo i migranti.
      256  113
  • Publication
    Trieste, gli ebrei, la psicanalisi. un viaggio tra '800 e '900
    (Università degli Studi di Trieste, 2018-05-18)
    Catalan, Tullia
    Il mondo ebraico triestino dimostrò da subito un grande interesse per la psicoanalisi, creando un filo costante di comunicazione con Vienna attraverso Edoardo Weiss, che prestò per anni la sua opera di medico presso l'Ospedale psichiatrico di Trieste, fondato nel 1908. Il metodo psicoanalitico affascinò all'epoca molti intellettuali ebrei, che nei loro scritti lasciarono testimonianze preziose delle loro esperienze psicoanalitiche: basti ricordare qui Italo Svevo (Ettore Schmitz), ma anche Giorgio Voghera. In questo modo nel corso del Novecento l'ospedale di San Giovanni divenne un luogo noto e familiare anche per gli ebrei triestini, fra i quali vi fu anche Evelina Rawicz-Ravis, primaria all'ospedale psichiatrico (era una pioniera della neuropsichiatria infantile) fino al 1938, quando fu allontanata dalle leggi razziali fasciste. Durante il periodo dell'occupazione nazista inoltre, molti ebrei trovarono rifugio presso l'ospedale psichiatrico di San Giovanni, ma non riuscirono a sfuggire alla deportazione.
      417  246
  • Publication
    THINK PYNK: scrivere, leggere, fare libri
    (Università degli Studi di Trieste; Cooperativa Monte San Pantaleone, 2018-05-11)
    Adamo, Sergia
    ;
    Musetti, Gabriella
    ;
    Zanfabro, Giulia
    Sergia Adamo, docente di Teoria della letteratura e Letterature comparate all'Università di Trieste, conversa con Giulia Zanfabro, esperta di letteratura giovanile e teorie femministe, e con Gabriella Musetti, direttrice editoriale di Vita Activa, una casa editrice indipendente nata nel dicembre del 2014 all’interno della Casa Internazionale delle Donne di Trieste e frutto di un progetto di micro imprenditorialità femminile. La sfida delle fondatrici era quella di fare libri di qualità in tempo di crisi partendo da zero: una sfida decisamente riuscita considerando i 19 titoli già presenti in catalogo.
      322  304