Diritti tradizionali e religiosi in alcuni ordinamenti contemporanei

Details

Università degli Studi di Trieste
Dipartimento di Scienze Politiche



Serie giuridica n°5


Diritti tradizionali e religiosi in alcuni ordinamenti contemporanei


L'idea di questo volume nasce dal desiderio di alcuni studiosi di materie giuridiche e storiche della Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Trieste di trovare uno spunto per un confronto interdisciplinare. Il comune denominatore è individuato nella consuetudine. Il diritto nasce da una consuetudine per poi fondersi con la religione e con la magia, quest'ultima rappresentando la radice tradizionale di ogni popolo.
Ancor oggi e a buon titolo, tale fonte del diritto concorre a delineare l'assetto normativo di svariati ordinamenti, non necessariamente meno evoluti di altri che riconoscono la validità alle sole norme di produzione politica. L'importanza della fonte di origine divina nell'area afro-asiatica è ben nota, così come la sua pervasività nelle istituzioni statali nonché la sua funzione di legittimazione del potere politico e dello Stato medesimo (come, in modo più o meno invasivo, rivelano i casi qui proposti di Libia, Somalia, Pakistan, Israele). Al contempo, non occorre allontanarsi dall'Europaper ritrovare un caso emblematico (e non molto conosciuto) di ordinamento che integra già a livello costituzionale l'aspetto religioso in modo alquanto; ci si riferisce alla Grecia, della quale si è voluto dar conto



Serena Baldin (a cura di)


Ricercatrice di Diritto pubblico comparato presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università Trieste.


Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 5 of 7
  • Publication
    La "religione predominate" e l'ordinamento giuridico in Grecia
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2005)
    Ferri, Delia
      696  3087
  • Publication
    La rilevanza del diritto ebraico nello Stato di Israele
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2005)
    Baldin, Serena
    Collocare l'ordinamento israeliano all'interno delle tipologie giuridiche che individuano le relazioni fra Stato e religione non è operazione agevole. Il fatto che Israele si autodefinisca "ebraico e democratico" non implica tuttavia aderenza alla forma teocratica, ma neppure l'inserimento fra ordinamenti confessionali appare corretto se non a condizione di specificare alcune sue peculiarità. Difatti in Israele confluiscono fonti ottomane, anglosassoni, romano-germaniche e del diritto ebraico in virtù del singolare connubio fra il 'corpus' giuridico vigente in Palestina, l'ascendente culturale di netta impronta occidentale e la matrice religiosa basata su un diritto finemente evoluto. Per comprendere quali siano allora i modi in cui il diritto ebraico rileva nella legislazione e nella giurisprudenza e per evidenziare la misura de quest'incidenza - obiettivi della nostra disamina - la metodologia del diritto comparato asoccorre nell'analisi. Alla luce delle risultanze prodotte, verranno svolte considerazioni riepilogative sul rilievo del diritto ebraico in Israele.
      1327  3659
  • Publication
    "state-building" e diritto consuetudinario in Somalia
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2005)
    Battera, Federico
    La Somalia è un esempio pragmatico per quanto concerne la commistione fra diritto statale, consuetudinario (Xeer), e di derivazione religiosa. Il vuoto istituzionale seguito al collasso del Paese, avvenuto nel 1991 dopo una lunga guerra civile, è stato parzialmente colmato da attori "privati" o "tradizionali" e da nuovi organismi configurati secondo gli usi locali. In ambito giurisdizionale, il diritto musulmano è stato recepito per la prima volta nel tessuto normativo dell'ordinamento, non solo per colmare lacune legislative, ma in 'in primis' per conferire legittimità al nuovo sistema istituzionale. Intento di questo lavoro è dunque quello di delineare le relazioni fra diritto statale, religioso e consuetudinario nel processo di ricostruzione del Paese. Tali rapporti definiranno nel prossimo futro diversi possibili scenari di sviluppo del sistema somalo, utili anche per comprendere fenomeni simili sviluppatisi nel resto del mondo musulmano e nell'Africa sub-sahariana.
      928  2322
  • Publication
    Consuetudini tribali e shari'a nell'ordinamento libico
    (EUT - Edizioni Università Trieste, 2005)
    Ruiz Ruiz, Juan Josè
      646  2441
  • Publication
    Diritti tradizionali e religiosi in alcuni ordinamenti contemporanei
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2005)
    Baldin, Serena (a cura di)
      738  3164