Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 5 of 7
  • Publication
    BollettinoAIC-153
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2015)
      470  2560
  • Publication
    Integrazione tra infrastrutture geografiche e reti di stazioni permanenti delle regioni
    (2015-06-09)
    Longhi, Domenico
    L'impegno delle Regioni e Provincie Autonome nella realizzazione e gestione di reti NRTK, nonché il loro contribuito alla realizzazione ed al monitoraggio della rete RDN, è finalizzato alla realizzazione di un sistema di Open Services in ambito geodetico. Tale sistema può costituire uno degli elementi della Infrastruttura Geodetica Nazionale, che, secondo le Regioni e Province Autonome, può realizzarsi come struttura di tipo federativo basata sulla cooperazione inter-istituzionale tra tutti i soggetti pubblici coinvolti (IGM, Agenzia delle Entrate, Regioni/CISIS, AGID) con il supporto scientifico delle Università. Il quadro di riferimento tecnologico in cui realizzare tale sistema federato dovrà essere fondato sugli standard europei e nazionali: Sistema di riferimento terrestre europeo EUREF, Direttiva INSPIRE, Sistema Pubblico di Connettività, sistema di Interoperabilità e Cooperazione Applicativa, Codice dell’Amministrazione Digitale, inoltre dovrà inserirsi negli interventi per l'attuazione delle Agende Digitali ai vari livelli.
      770  1238
  • Publication
    Nuovo Sistema Geodetico di Riferimento e geolocalizzazione: occorre un piano di impatto socio-economico!
    (2015-06-09)
    Salvemini, Mauro
    L'articolo inquadra la questione del nuovo sistema geodetico di riferimento descrivendo la evoluzione delle decisioni internazionali di carattere socio economico prese dagli organi preposti alla sua valutazione e proposizione quale l'ECOSOC e i gruppi di lavoro delle Nazioni Unite e propone di riflettere sull'impatto che a livello nazionale esso potrà avere anche in considerazione delle risorse umane ed economiche da investire per adottarlo. Si discute sull'impatto sulla geolocalizzazione e georeferenziazione e sui vincoli per prendere le adeguate decisioni per ottimizzare la utilità del nuovo sistema per i servizi ai cittadini.
      817  736
  • Publication
    L’impatto dell’aggiornamento del sistema geodetico nazionale
    (2015-06-09)
    Gandolfi, Stefano
    A partire da un inquadramento storico sull'evoluzione del sistema geodetico nazionale, la presente nota intende valutare i vantaggi, le possibilità e le criticità derivanti da una gestione del dato territoriale che consideri in modo più pregnante il sistema di riferimento e l'epoca della misura ed esso associata. Tale nuovo scenario è di fatto possibile dal momento in cui si passati, nel 2012, al nuovo sistema geodetico nazionale materializzato sul territorio nazionale con l'istituzione di una rete geodetica attiva costituita da sistemi GNSS, la Rete Dinamica Nazionale. Nella nota si evidenziano vantaggi e criticità legati a sistemi di posizionamento sempre più accurati e precisi che superano di fatto i classici posizionamenti relativi e che se da un lato costituivano una perdita di efficienza e precisione dall'altro permettevano una gestione più semplificata di problemi legati alla gestione del rilievo topografico.
      855  1166
  • Publication
    Alcune considerazioni in merito a ETRF2000 con riferimento alla Cartografia e ai GIS
    (2015-06-09)
    Favretto, Andrea
    ;
    Zia, Massimo
    Il contributo riporta alcune osservazioni sul sistema di riferimento geodetico nazionale denominato ETRF2000 e introdotto dall'art.5 del Decreto 10 novembre 2011 della Presidenza del Consiglio dei Ministri ('Adozione del sistema di riferimento geodetico nazionale"), espresse dal punto di vista di un operatore nel campo della cartografia digitale ed i Sistemi Informativi Geografici. Si parte dalla constatazione di un’inequivocabile ed immediata esigenza di chiarezza su ETRF2000, in particolare su ciò che la sua adozione comporta a livello operativo presso i diversi enti locali che operano sul territorio nazionale ed usano a tal scopo la cartografia digitale ed i database cartografici. Vengono poi fornite alcune indicazioni sui possibili e corretti impieghi delle basi di dati geografici globali e locali nel nuovo quadro di riferimento imposto dal decreto in oggetto, in attesa della completa trasformazione di tutti i dati nel nuovo sistema di riferimento. Chiudono la nota alcune considerazioni sulle difficoltà in cui versa attualmente il settore cartografico nazionale, condizionato da un lato dalla sfavorevole congiuntura economica dei nostri giorni, dall'altro dalle intrusioni, a volte poco ortodosse, dei produttori massivi di cartografia in rete collegati al Web.
      1296  906