OpenstarTs >
EUT-Libri >
Atti di convegni >
Diffusione delle conoscenze: Atti del XXI Congresso Nazionale di Speleologia >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/9084

Title: Cartografie di rischio d’inquinamento ambientale: l’area carsica di Prizzi (Monti Sicani, Sicilia)
Authors: Cimino, Antonio
Siragusa, Emanuele
Abbate, Rosario
Oieni, Antonio
Keywords: Vulnerabilità
Pericolo di contaminazione
Sicilia
Vulnerability
Karst Aquifer
Contamination
Endangerment
Sicily
Issue Date: 2013
Publisher: EUT Edizioni Università Trieste
Citation: Antonio Cimino , Emanuele Siragusa, Rosario Abbate, Antonio Oieni, "Cartografie di rischio d’inquinamento ambientale: l’area carsica di Prizzi(Monti Sicani, Sicilia)" in: Franco Cucchi e Pino Guidi (a cura di), "Diffusione delle conoscenze: Atti del XXI Congresso Nazionale di Speleologia, Trieste, 2-5 giugno 2011", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2013, pp. 363-370
Abstract: Il presente lavoro riporta uno studio eseguito in un’area della Sicilia, quella di Prizzi, inclusa nella regione geologica dei Monti Sicani, dove è stata redatta una cartografia di rischio d’inquinamento per acquiferi ancora poco contaminati. L’intendimento è quello di superare il concetto di vulnerabilità intrinseca ove applicato alle aree carsiche e di privilegiare così il pericolo di contaminazione degli acquiferi in relazione con le minacce d’inquinamento in ambiente carsico. Sono stati, di conseguenza, raccolti gli elementi di rischio legati alla presenza nel territorio dei centri di pericolo, redigendo un database ed elaborando un gruppo di mappe di pericolo territoriale. Queste, unitamente alle altre informazioni, possono fornire un’opportunità alle Pubbliche Amministrazioni al fine di poter indirizzare precauzionalmente la localizzazione o lo spostamento di infrastrutture o di insediamenti potenzialmente inquinanti (reti fognarie, discariche, aree industriali...). L’obiettivo finale, quindi, è quello di tener conto della possibilità di accadimento di incidenti o addirittura di catastrofi idrogeologiche, consentendo l’opportuna ubicazione delle stesse fonti di approvvigionamento idrico.
This paper resumes an experience of evaluation, in a karst inland area of Sicily, of the danger contamination of groundwater characterizing the investigated territories, trying to connect them with the potential and real occurring menaces of pollution. A protection tool is conveniently represented by territory mapping performed in GIS environment, collecting also records of contamination sources spread in the territory and through the application of special standards for the estimation of the various risk elements. The final proposal is to furnish a useful opportunity to local administrations (municipalities, provinces, regional governments) for a reliable policy and management of their territories: in fact, they can precautionarily select suitable zones to locate or also shift particular infrastructures or settlements (sewerage networks, landfills, industrial poles…), with reference to dangerous events potentially occurring close to water supply sources. In this paper, a Sicily test-site will be depicted, located in the mountainous Sicani belt, where karst aquifers show till now a relative good groundwater quality, together with a likely danger of an increasing contamination risk. In the selected zone, a mapping of territorial danger has been performed in GIS environment.
URI: http://hdl.handle.net/10077/9084
ISBN: 978-88-8303-502-9
Appears in Collections:Diffusione delle conoscenze: Atti del XXI Congresso Nazionale di Speleologia

Files in This Item:

File Description SizeFormat
58_Sessione-IX-Sessione-esplorazione-ricerca_Cimino-et-al.pdf2.24 MBAdobe PDFView/Open
View Statistics

This item is licensed under a Creative Commons License
Creative Commons

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.