OpenstarTs >
EUT-Libri >
Atti di convegni >
Diffusione delle conoscenze: Atti del XXI Congresso Nazionale di Speleologia >

Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/9099

Title: Speleologia in cavità artificiali dall’area napoletana alle colline astigiane: report dell’attività svolta nel 2010 dal Gruppo Speleologico Geo CAI Bassano
Authors: Tiberi, Valentina
Mottin, Maurizio
Keywords: Cavità artificiali
Province di Napoli ed Asti
Artificial cavities
Naples and Asti Provinces
Issue Date: 2013
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Citation: Valentina Tiberi, Maurizio Mottin, "Speleologia in cavità artificiali dall’area napoletana alle colline astigiane: report dell’attività svolta nel 2010 dal Gruppo Speleologico Geo CAI Bassano" in: Franco Cucchi e Pino Guidi (a cura di), "Diffusione delle conoscenze: Atti del XXI Congresso Nazionale di Speleologia, Trieste, 2-5 giugno 2011", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2013, pp. 506-511
Abstract: Viene qui descritta l’attività di esplorazione e ricerca svolta nel 2010 dal Gruppo Speleologico Geo CAI Bassano del Grappa (VI) nell’area napoletana ed astigiana al fine di definire un fenomeno curioso nel primo caso e l’origine di sinkholes in area urbana nel secondo. L’intenso flusso d’aria in uscita da uno dei pozzi della Comunità Missionaria di Villaregia di Nola (NA), utilizzato in periodo estivo anche per la climatizzazione di interni, costituiva ciò che sembrava l’ultimo mistero del sistema sotterraneo artificiale della struttura. L’esplorazione speleologica del pozzo, risolvendo solo in parte il mistero, ha aperto nuovi ed affascinanti scenari sotterranei da vedere ed immaginare. Ben diverso il lavoro svolto ad Agliano Terme (AT), dove per la prima volta il problema dell’apertura di voragini nel centro storico è stato affrontato adottando un approccio di tipo speleologico integrato. Quello dei sinkholes è un fenomeno che interessa la zona almeno da qualche decennio e potrebbe essere legato alla presenza di cavità artificiali particolarmente diffuse nel sottosuolo.
This paper describe the explorations, carried out in 2010 by the Geo CAI Speleological Group of Bassano in the Naples and Asti area, to define a curious phenomenon in the first case and the origin of sinkholes in a urban area in the second. The intense flow of air out of one of the wells of the Missionary Community of Villaregia di Nola (Naple Province, Italy) used in summer for air conditioning, was what seemed the last mystery of the underground system of the Comunity building. The speleological exploration of the well, only partially solved the mystery, opening new and fascinating underground scenarios Quite different work was done in Agliano Terme (Asti Province, Italy) where, for the first time, the question of sinkhole’s opening in the historic center has been approached. Sinkholes’ opening is a phenomenon that affects the area since several decades and it may be linked to the presence
URI: http://hdl.handle.net/10077/9099
ISBN: 978-88-8303-502-9
Appears in Collections:Diffusione delle conoscenze: Atti del XXI Congresso Nazionale di Speleologia

Files in This Item:

File Description SizeFormat
74_Sessione-IX-Sessione-esplorazione-ricerca_Tiberi-Mottin.pdf704.03 kBAdobe PDFView/Open
View Statistics

This item is licensed under a Creative Commons License
Creative Commons

Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.