Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/10245
Title: Lucretia Mott: la sua lotta per la giustizia
Authors: Ginzburg Migliorino, Ellen
Keywords: Diritti delle donne negli USALotta contro lo schiavismo in USAGruppi femminili antischiavisti
Issue Date: 2004
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Ellen Ginzburg Migliorino, "Lucretia Mott: la sua lotta per la giustizia", in: "Studi in onore di Giovanni Miccoli", 2004, pp. 265-273
Series/Report no.: Collana del Dipartimento di Storia e Storia dell'Arte
3
Abstract: Lucretia Coffin Mott nacque negli Stati Uniti nel 1793 a Nantucket, un'isola che fa parte dello stato del Massachusetts, nella Nuova Inghilterra. Nel 1804 si trasferì con la famiglia a Boston e nel 1811 sposò James Mott, un commerciante che si prodigava in una campagna per il solo acquisto di prodotti che non provenivano dal lavoro degli schiavi. Infatti, nel 1826 fu tra i fondatori della Pennsylvania Free Produce Society di cui Lucretia divenne vice presidente nel 1848. Tuttavia, l'interesse e l'impegno di Lucretia per cause di carattere sociale avevano rappresentato, fin dalla tenera età, una costante della sua vita. Nel corso della sua lunga vita poté anche contare su suo marito, James Mott, che fu per lei un vero compagno ed un appoggio nelle sue molteplici attività, con il quale condivideva la maggior parte delle opinioni sui problemi di carattere sociale. Già da ragazza però scelte di vita ed abitudini indicavano chiaramente che non si sarebbe persa in frivolezze.
URI: http://hdl.handle.net/10077/10245
Appears in Collections:Studi in onore di Giovanni Miccoli

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Ginzburg-Migliorino.pdf920.13 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

257
checked on Feb 21, 2018

Download(s)

209
checked on Feb 21, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.