Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/10312
Title: Il sistema portuale siculo-maltese per lo sviluppo del trasporto merci e della logistica nel contesto euromediterraneo
Authors: Archibugi, Federica
Russo, Matteo
Sforna, Alessandro
Keywords: shipping networksstructural fundsport hierarchycontainerization,
Issue Date: 2014
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Federica Archibugi, Matteo Russo, Alessandro Sforna (2014) - Il sistema portuale siculo-maltese per lo sviluppo del trasporto merci e della logistica nel contesto euromediterraneo, , Rivista di Economia e Politica dei Trasporti, n. 1, art. 1.
Series/Report no.: Rivista di Economia e Politica dei Trasporti
1
Abstract: La politica dell’Unione Europea pone grande importanza ad uno sviluppo del trasporto efficiente e sostenibile, da attuarsi attraverso il rafforzamento dei traffici intermodali e la liberalizzazione dei porti con tariffe competitive nei servizi di movimentazione container. Il Mediterraneo, in particolare, ha visto una notevole espansione di tale tipologia di traffico, dovuta a una rinnovata centralità per il trasferimento del fulcro dell’economia mondiale verso l’Estremo Oriente. La programmazione europea al 2020 ha, inoltre, ridefinito il Corridoio I delle reti TEN-T, estendendo l’asse da Helsinki a Malta, includendo la Sicilia. In una situazione globale di questo genere i porti di queste aree potrebbero acquisire una condizione di vantaggio competitivo. Questo lavoro analizza la situazione attuale e le potenzialità del sistema portuale siculo-maltese, tema d’interesse per la valutazione di politiche d’intervento infrastrutturale e organizzativo. Il presente articolo, dopo aver analizzato l’andamento dei traffici, la dotazione di infrastrutturale e il ruolo che tali porti ricoprono nel Mediterraneo, si sofferma sulle politiche europee e nazionali rilevanti per questi scali. In tale scenario emerge una traiettoria di sviluppo necessaria ma anche rischiosa, che deve considerare attentamente i costi-opportunità nella realizzazione di grandi opere di ammodernamento e di collegamento. L’obiettivo del rilancio del sistema portuale siculo-maltese è possibile perché vi sono i presupposti non solo geografici ma anche commerciali. E’ però necessario investire sulle infrastrutture per rendere funzionale la circolazione delle merci all’interno di tale sistema logistico integrato. In assenza di tali interventi si rischia di non cogliere possibili opportunità ma, addirittura, di scomparire come porti container. Il lavoro si conclude formulando alcune proposte di policy per evitare tale rischio e prospettando un percorso di sviluppo basato su nuove, e possibili, sinergie.
URI: http://hdl.handle.net/10077/10312
ISSN: ISSN 2282-6599
Appears in Collections:Rivista di economia e politica dei trasporti (REPoT) (2014) 1

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
REPoT_2014(1)-1_Archibugi_Russo_Sforna_REPOT 2014_con-copertina.pdf795.01 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

864
checked on Feb 18, 2018

Download(s)

566
checked on Feb 18, 2018

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.