02 La lettura del filologo

Details

GRAECA TERGESTINA

Praelectiones Philologae Tergestinae, 2 (2014)

Questa pubblicazione intende semplicemente mettere in relazione, alla luce delle cosiddette leggi dell’intertestualità, testi diversi da Saffo a Cavalcanti e oltre.

Maria Grazia Bonanno, è attualmente professoressa emerita all’Università di Roma “Tor Vergata”. Ha prima insegnato a Cagliari, Bologna, Siena e Roma “Sapienza”. Si è occupata di lirica greca arcaica, di teatro e di poesia ellenistica. Ha in preparazione la seconda edizione de L’allusione necessaria, la cui prima edizione risale al 1990. Nel frattempo si occupa anche di Italianistica, da Dante a Pasolini.

Browse

Recent Submissions

Now showing 1 - 1 of 1
  • Publication
    La lettura del filologo
    (EUT Edizioni Università di Trieste, 2014)
    Bonanno, Maria Grazia
    Nella democrazia ateniese il libro si faceva strada come strumento di comunicazione e diffusione della cultura con la lettura, intendo la lettura di testi, di libri: perché, se la scrittura è certamente un elemento costitutivo occorre aggiungere che la capacità di leggere non implica necessariamente la lettura del libro, ma di venta il modo di accedere alla cultura. Forse non si riflette abbastanza sul fatto che soltanto nelle più tarde fasi della nostra cultura europea si è giunti ad osservare che si può leggere senza parlare, poiché non basta vedere per poter decifrare la scrittura, ma bisogna poter udire per poter vedere quello che dice la scrittura (Gadamer). Questa pubblicazione intende semplicemente mettere in relazione, alla luce delle cosiddette leggi dell’intertestualità, testi diversi da Saffo a Cavalcanti e oltre.
      970  3041