Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10077/10860
Titolo: Domanda potenziale e rischio traffico/introiti nel Project Financing di un’infrastruttura viaria a pedaggio
Autore/i: Pompigna, Andrea
Righetti, Franco
Brunetti, Pietro
Parole chiave: Project FinancingAutostradeStudi di TrafficoAnalisi di Rischio
Data: 2015
Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Citazione: Andrea Pompigna, Franco Righetti, Pietro Brunetti (2015) Domanda potenziale e rischio traffico/introiti nel Project Financing di un’infrastruttura viaria a pedaggio, Rivista di Economia e Politica dei Trasporti, n. 1, art. 2.
Numero nella collana: 1
Abstract: Il Project Financing di un’infrastruttura viaria a pedaggio pone come elemento centrale di valutazione della convenienza e finanziabilità dell’opera la capacità di generare, come introiti da pedaggio, i flussi di cassa che costituiscono la garanzia primaria per i finanziatori privati. L’articolo pone in evidenza la centralità della previsione della domanda di traffico e degli introiti attesi sull'infrastruttura, esplorando gli strumenti e le tecniche modellistiche che consentono di stimarne i valori potenziali e, sulla base di questi, di formulare la decisione di investimento. La discussione chiarisce, tuttavia, come i tradizionali modelli di previsione della domanda potenziale di traffico siano inevitabilmente affetti da quote non eliminabili d’incertezza, legati essenzialmente alla variabilità degli input. Tutto ciò si traduce in elementi non trascurabili di rischio, che mal si coniugano con gli obiettivi di convenienza e redditività che l’investitore si pone nei confronti del progetto. L’articolo propone all’attenzione del lettore un approccio quantitativo all’analisi di rischio che consente di definire statisticamente, ossia individuandone la distribuzione di probabilità, la domanda e gli introiti potenziali, superando la percezione deterministica delle valutazioni, e riportandole nel contesto probabilistico che più propriamente la descrive. La discussione elaborata chiarisce l’operatività di questo approccio e ne evidenzia l’utilità nella valutazione della sostenibilità dell’iniziativa e nella formulazione della scelte di investimento. Essa risulta, altresì, utile a comprendere l’importanza di tale approccio, in termini di oggettivazione e trasparenza, nella strutturazione dei rapporti reciproci e nella definizione delle relative garanzie tra i soggetti pubblici e privati che intervengono.
URI: http://hdl.handle.net/10077/10860
ISSN: 2282-6599
È visualizzato nelle collezioni:Rivista di economia e politica dei trasporti (REPoT) (2015) 1

File in questo documento:
File Descrizione DimensioniFormato
REPoT_2015(1)-2_Pompigna et al.pdf988.82 kBAdobe PDFMiniatura
Visualizza/apri
Visualizza tutti i metadati del documento


CORE Recommender

Page view(s)

826
checked on 10-apr-2019

Download(s)

800
checked on 10-apr-2019

Google ScholarTM

Check


Tutti i documenti archiviati in DSpace sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.