Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/11057
Title: Iordanem novimus. La parafrasi prudenziana di Ios. 3,13-17 e Ps. 113,3 in Perist. 7,66-70
Authors: Galeani, Giuseppe
Keywords: QuirinoSisciaopus prudenzianoAmbrogioattraversamento del Giordano
Issue Date: 2015
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Giuseppe Galeani, "Iordanem novimus. La parafrasi prudenziana di Ios. 3,13-17 e Ps. 113,3 in Perist. 7,66-70" in: Lucio Cristante e Tommaso Mazzoli (a cura di), "Il calamo della memoria VI. Riuso di testi e mestiere letterario nella tarda antichità", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2015, pp. 171-187.
Series/Report no.: Polymnia. Studi di Filologia Classica
18
Abstract: 
Nell’inno in onore di Quirino, vescovo e martire di Siscia (perist. 7), Prudenzio
inserisce, ai versi 66-70, una parafrasi del passo biblico relativo all’attraversamento del
Giordano da parte del popolo di Israele (Ios. 3,13-17). Sebbene la presenza di questa
pericope non rappresenti un unicum all’interno dell’opus prudenziano, è possibile
tuttavia rilevare come il caso di perist. 7 risalti per la sua originalità. Il poeta, infatti,
probabilmente influenzato da Ambrogio, si concentra in modo esclusivo sulla descrizione
della corrente del fiume e sul suo miracoloso refluire ad fontem (come riportato
da Ps. 113,3), senza concedere ulteriore spazio ad altri elementi narrativi. Questi cinque
gliconei, inoltre, analizzati nella loro struttura ‘retorica’ e nella densa trama di riferimenti
letterari, permettono di apprezzare la precisa volontà da parte di Prudenzio
di suggestionare la ‘memoria dotta’ del lettore, al fine di permettergli di guardare a
questo particolare esempio della virtus del Dio dei cristiani, attraverso la memoria
della tradizione culturale e letteraria di Roma.

Inside the hymn dedicated to Quirinus, bishop and martyr of Siscia (perist. 7),
Prudentius inserts (v. 66-70) a paraphrase of the biblical episode on the Israelite’s crossing
of the Jordan river (Ios. 3,13-17). Even if the presence of this pericope doesn’t represent
an unicum in the work of Prudentius, it’s possible to point out how the case of
perist. 7 stands up, thanks to its originality. Here, infact, the poet, probably influenced
by Ambrosius, focuses only on the description of Jordan’s running water and its miracolous
pulling back ad fontem (as told only by Ps. 113,3 refers), without giving any space
to other narrative elements. This study offers an analysis of the ‘rethorical’ structure and
literary quotations of these five glyconics, in order to appreciate the poet’s will to look at
this particular example of the christian God’s virtue, through the memory of the cultural
and literary tradition of Rome.
URI: http://hdl.handle.net/10077/11057
ISBN: 978-88-8303-599-9
eISBN: 978-88-8303-600-2
Appears in Collections:18. Il calamo della memoria. Riuso di testi e mestiere letterario nella tarda antichità. VI

Files in This Item:
File Description SizeFormat
GALEANI.pdf185.99 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

425
Last Week
0
Last month
1
checked on Jul 30, 2019

Download(s)

568
checked on Jul 30, 2019

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons