Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/11060
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorVenuti, Martina-
dc.date.accessioned2015-05-21T08:03:45Z-
dc.date.available2015-05-21T08:03:45Z-
dc.date.issued2015-
dc.identifier.citationMartina Venuti, "Sine musica nulla disciplina perfecta (Liber Glossarum MU 338- 346). Stratificazioni (tardo)antiche nella definizione di un’ars" in: Lucio Cristante e Tommaso Mazzoli (a cura di), "Il calamo della memoria VI. Riuso di testi e mestiere letterario nella tarda antichità", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2015, pp. 283-300.it_IT
dc.identifier.isbn978-88-8303-599-9-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/10077/11060-
dc.description.abstractIl presente contributo nasce all’interno del progetto europeo ERC LibGloss 263577 dedicato al Liber Glossarum e che ha come scopo l’edizione critica di tale monumentale dizionario enciclopedico prodotto sulla fine dell’VIII secolo. Obiettivo di questo articolo è cercare di comprendere meglio, analizzando i lemmi che definiscono la musica (di cui viene fornito il testo) attraverso i nuovi dati forniti dal lavoro in corso, il meccanismo di selezione e ricomposizione subìto dal testo delle Etymologiae di Isidoro – fonte primaria del Liber Glossarum – anche rispetto alla selezione che egli aveva compiuto a sua volta sulle proprie fonti (es. Agostino e Cassiodoro), nonché dal materiale non direttamente isidoriano. Si propone un’analisi di quali criteri vengano utilizzati in questo processo e di quale materiale venga effettivamente utilizzato nella composizione dei lemmi. Infine, una piccola nota riguardo alla fortuna successiva della definizione di musica contenuta nel Liber Glossarum.it_IT
dc.description.abstractThis paper comes up within the ERC project LibGloss 263577 devoted to the Liber Glossarum and aiming to produce a critical edition of this huge encyclopedic dictionary composed in the second half of the 8th century. Thanks to the new data deriving from the work of the project, this contribution analyses the entries dedicated to the musica providing their text and trying to underline the process of selection and new composition experienced by Isidore’s Etymologiae – the main source of the Liber Glossarum – and by text-sections not directly derived from that model. The paper offers an overview of the criteria used in this process. At the end, a short note regarding an example of the persistence of Liber Glossarum definition of music in the following centuries.it_IT
dc.language.isoitit_IT
dc.publisherEUT Edizioni Università di Trieste-
dc.relation.ispartofseriesPolymnia. Studi di Filologia Classicait_IT
dc.relation.ispartofseries18it_IT
dc.subjectLiber Glossarumit_IT
dc.subjectEtymologiae di Isidoroit_IT
dc.subjectAgostinoit_IT
dc.subjectCassiodoroit_IT
dc.titleSine musica nulla disciplina perfecta (Liber Glossarum MU 338- 346). Stratificazioni (tardo)antiche nella definizione di un’arsit_IT
dc.typeBook Chapter-
dc.identifier.eisbn978-88-8303-600-2-
item.fulltextWith Fulltext-
item.openairecristypehttp://purl.org/coar/resource_type/c_3248-
item.openairetypebookPart-
item.grantfulltextopen-
item.cerifentitytypePublications-
item.languageiso639-1it-
Appears in Collections:18. Il calamo della memoria VI. Riuso di testi e mestiere letterario nella tarda antichità
Files in This Item:
File Description SizeFormat
VENUTI.pdf253.56 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show simple item record


CORE Recommender

Page view(s) 50

710
Last Week
0
Last month
3
checked on Jan 17, 2021

Download(s) 10

930
Last Week
0
Last month
3
checked on Jan 17, 2021

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons