Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/11197
Title: Città europee e mobilità urbana: impatto delle scelte modali
Authors: Pieralice, Eleonora
Trepiedi, Luca
Keywords: cambio modalemobilità urbanavalutazione di impatto
Issue Date: 2015
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Eleonora Pieralice, Luca Trepiedi (2015) Città europee e mobilità urbana: impatto delle scelte modali, Rivista di Economia e Politica dei Trasporti, n. 2, art. 2.
Series/Report no.: Rivista di Economia e Politica dei Trasporti
2
Abstract: 
Tutte le strategie per combattere i cambiamenti climatici nell’ambito trasportistico puntano al
miglioramento della mobilità urbana. Ormai da anni, la Comunità Europea invia continui segnali, dal
libro verde ai piani di azione sulla mobilità urbana, per stimolare le autorità a livello locale ad adottare
politiche integrate per un futuro sostenibile dei trasporti, interventi necessari per migliorare le condizioni
di vita e di salute dei cittadini e lo stato ambientale delle nostre città.
Il settore dei trasporti rappresenta, in Europa, una delle principali sorgenti dell’inquinamento
atmosferico e le politiche volte a favorire l’uso di mezzi alternativi all’automobile hanno sicuramente
migliorato le condizioni della qualità dell’aria e di vivibilità di diverse metropoli.
In Europa uno spostamento urbano su 4 si compie a piedi, all’incirca 2 viaggi su 3, nei maggiori centri
(capitali e città sopra i 550mila abitanti), avvengono senz’auto. In Italia, invece, circa il 60% degli
spostamenti in ambito urbano sono effettuati con l’auto privata. Gli italiani potrebbero essere pronti per
un cambio modale, infatti, il 40% vorrebbe utilizzare di meno l’automobile e il 49% si dice propenso a un
maggior utilizzo del trasporto pubblico. E allora quali suggerimenti si possono attingere dalle città più
virtuose in Europa per migliorare le condizioni dell’inquinamento nelle città italiane favorendo il
cambiamento verso una mobilità alternativa più eco-sostenibile?
Lo studio propone un confronto tra le città europee attraverso un approfondimento su: comportamenti
in mobilità dei cittadini, livelli d’inquinamento e “stato dell’arte” di azioni politiche mirate. I dati,
provenienti da diversi fonti (Eurostat, Eltis, Epomm-Tems, Isfort-Audimob, Ispra), costituiscono la base
per la costruzione di indicatori che saranno analizzati per dimensione urbana. La ricerca prosegue
verificando quanto le scelte modali sono influenzate da politiche programmate finalizzate a interventi per
rendere il trasporto più sostenibile e quanto le condizioni di crisi economica influiscono sulla scelta del
mezzo utilizzato per gli spostamenti. Nelle considerazioni finali è esposto il caso di Roma.
URI: http://hdl.handle.net/10077/11197
ISSN: 2282-6599
Appears in Collections:Rivista di economia e politica dei trasporti (REPoT) (2015) 2

Files in This Item:
File Description SizeFormat
REPoT_2015(2)-2_PIERALICE-TREPIEDI.pdf2.35 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

1,840
Last Week
1
Last month
17
checked on Jun 20, 2019

Download(s)

3,019
checked on Jun 20, 2019

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.