Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/11931
Title: VALORIZZAZIONE DEI BENI STORICO-AMBIENTALI LUNGO IL LITORALE LAZIALE: LA CREAZIONE DI PERCORSI TURISTICI
DEVELOPMENT OF THE HISTORICAL AND NATURAL HERITAGE OF THE LAZIO’S COAST: TOURISTIC ROUTES’ CREATION
Authors: Leonardi, Sandra
Maggioli, Marco
Issue Date: 2010
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Sandra Leonardi, Marco Maggioli, Sabina Di Franco, "VALORIZZAZIONE DEI BENI STORICO-AMBIENTALI LUNGO IL LITORALE LAZIALE: LA CREAZIONE DI PERCORSI TURISTICI = DEVELOPMENT OF THE HISTORICAL AND NATURAL HERITAGE OF THE LAZIO’S COAST: TOURISTIC ROUTES’ CREATION", in: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 139-140 (2010), Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2010, pp. 77-91
Series/Report no.: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia
139-140
Abstract: 
L’arco costiero della regione Lazio, lungo 350 km, è caratterizzato dalla presenza di
emergenze storico-archeologiche e paesaggistiche di gran pregio. Il tentativo di indirizzare
i turisti verso il patrimonio culturale ha caratterizzato la gestione del territorio
degli ultimi anni, sebbene la vocazione balneare del litorale rimanga comunque
prevalente. Il turismo culturale è un aspetto della vocazione territoriale, il cui sfruttamento
ben si presta a sostenere la crescita economica locale e regionale. A tale
scopo, i GIS e la cartografia tradizionale, integrati in unico ambito di ricerca, possono
essere utili strumenti di supporto alle azioni di pianificazione, gestione, salvaguardia
e valorizzazione del territorio. L’archiviazione, l’elaborazione, la rappresentazione
e l’analisi di un’enorme mole di dati, integrati in un unico sistema informativo, offre
la possibilità di evidenziare relazioni e criticità estremamente utili, per intervenire in
modo concreto sul litorale. In altre parole, attraverso la realizzazione di un progetto
che preveda l’ideazione di percorsi tematici creati con il supporto di GIS, si potrebbe
dare un concreto sostegno tecnico, logistico e pratico a quella parte di governo del
territorio che punta sulla valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici, per incentivare
la presenza turistica nelle relative aree di interesse lungo la costa laziale. Inoltre
un Sistema Informativo Territoriale permette di far coesistere elementi difficilmente
correlabili in altri ambiti, creando l’opportunità di una diversificazione dell’offerta
turistica, in grado così di rispondere a utenti di diversa provenienza e interesse. In un
contesto in cui è fondamentale il recupero e la salvaguardia della memoria del passato,
la conservazione e lo sfruttamento di ciò che è intrinsecamente bello e che rappresenta
la formazione della nostra civiltà è, quindi, possibile mediante l’uso di strumenti
nuovi, come il GIS, al fine di accrescere il valore del patrimonio culturale, di
rafforzare l’identità di gruppo delle comunità locali, di sfruttare al meglio le risorse
territoriali e di alimentare processi di sviluppo economico.

The coast of Lazio is of 350 km and it’s full of important historical evidences.
Nonetheless analyzing the touristic image, it is possible to see how the sea is the
strongest factor of attraction, but the places are important for the cultural heritage
too. The support of GIS will be useful to improve the economic growth through
creation of touristic routes.
Type: Article
URI: http://hdl.handle.net/10077/11931
ISSN: 2282-472X
Appears in Collections:Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 139-140

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Leonardi_Maggioli.pdf2.2 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s) 50

593
checked on Jan 29, 2023

Download(s) 20

1,296
checked on Jan 29, 2023

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons