Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/11933
Title: I PROGETTI DI SUDDIVISIONE GEOPOLITICA DEL MEDITERRANEUM ARTICO
PROJECTS OF GEOPOLITICAL DIVISION IN THE ARCTIC MEDITERRANEUM
Authors: Friolo, Riccardo
Issue Date: 2010
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Riccardo Friolo, "I PROGETTI DI SUDDIVISIONE GEOPOLITICA DEL MEDITERRANEUM ARTICO = PROJECTS OF GEOPOLITICAL DIVISION IN THE ARCTIC MEDITERRANEUM", in: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 139-140 (2010), Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2010, pp. 113-121
Series/Report no.: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia
139-140
Abstract: I mutamenti ambientali riscontrabili a scala planetaria e particolarmente evidenti nella regione artica hanno rivestito gli spazi del Lontano Settentrione di nuove valenze funzionali e motivi di richiamo in chiave economica, politica e strategico-militare. Da oggetto di mitiche affabulazioni la calotta polare del Nord è divenuta nel corso della storia campo di esplorazioni geografiche e di ricerca scientifica. All’avvio del XXI° secolo l’accessibilità delle risorse che si rendono disponibili e l’apertura di nuovi itinerari di percorrenza mercantile guidano l’insorgere di un affollato terreno di disputa aperto fra gli stati che si affacciano alle sponde del Mediterraneum artico. Un inedito intreccio di geografia del potere ne esce configurato. Il gioco contrapposto delle rivendicazioni territoriali ammette in proiezione futura tre esiti fra i più probabili: accordi reciproci fra i soggetti governativi interessati; affidamento alle norme del diritto internazionale, rappresentato nel caso in esame dalla Convenzione di Montego Bay; militarizzazione crescente dei settori d’interesse.
Bibliographical sources, ancient cartography inventories, geographycal maps, satellite images, travellers’ reports and place-names analyses have been used in order to detail the new economic and geopolitical role of the Far North regions involved in the climatic changes at a planetary scale. The arctic spaces have been for long time object of mythological production due to the remote location and the repulsive environment conditions. Since the XVII° century geographical explorations and scientific research have been carried out improving the cartographic recordings of the sea areas affected by the polar ice pack. At the beginning of the third millennium five littoral states put forward claims in the spaces where new economic, political and strategical opportunities occur.
URI: http://hdl.handle.net/10077/11933
ISSN: 2282-472X
Appears in Collections:Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 139-140

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Friolo.pdf306.77 kBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

279
checked on Feb 21, 2018

Download(s)

353
checked on Feb 21, 2018

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons