Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/12002
Title: IL SEGNO TOPOGRAFICO - DALLA CARTOGRAFIA ATTUALE A QUELLA STORICA - COME METODO E STRUMENTO DI CONOSCENZA IN CAMPO ARCHEOLOGICO E PAESAGGISTICO
THE TOPOGRAPHIC SIGN - FROM MODERN TO HISTORIC CARTOGRAPHY - AS A METHOD AND AN ISTRUMENT OF KNOWLEDGE IN ARCHAEOLOGICAL AND LANDSCAPE FIELDS
Authors: Badiali, Federica
Piacente, Sandra
Keywords: Segno topograficoCartografiaTopographic signCartography
Issue Date: Apr-2010
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Federica Badiali, Sandra Piacente, “IL SEGNO TOPOGRAFICO - DALLA CARTOGRAFIA ATTUALE A QUELLA STORICA - COME METODO E STRUMENTO DI CONOSCENZA IN CAMPO ARCHEOLOGICO E PAESAGGISTICO = THE TOPOGRAPHIC SIGN - FROM MODERN TO HISTORIC CARTOGRAPHY - AS A METHOD AND AN ISTRUMENT OF KNOWLEDGE IN ARCHAEOLOGICAL AND LANDSCAPE FIELDS”, in Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 138 (2010), Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2010, pp. 49-58
Series/Report no.: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia
138
Abstract: Viene presentato uno stralcio, da un più ampio studio relativo all’area collinare tra Modena e Bologna, volto alla ricostruzione del paesaggio antico, con particolare riguardo alla trasformazione dei toponimi, della rete idrografica, dell’uso del suolo e del reticolo insediativo. La ricerca si è avvalsa di numerosi documenti cartografici moderni e storici, anche inediti. I primi risultati hanno messo in evidenza la validità del metodo seguito, grazie alle tante informazioni che gli strumenti utilizzati hanno offerto per ricostruire i complessi rapporti territoriali uomo-ambiente. Un primo concreto risultato è stato la realizzazione della cartoguida e dell’audioguida dell’Ecomuseo della Collina e del Vino di Castello di Serravalle (Bologna), strumenti didattico-educativi che permettono al visitatore di costruire il proprio itinerario di visita, in base a esigenze ed interessi personali.
It is presented an extract of a larger study about the hill area between Modena and Bologna. The aim of this research is the reconstruction of the ancient landscape, whit particular attention to the transformation of toponyms, rivers courses, soil use and human settlement network. The research is based on a large number of cartographic documents, modern and historic, unpublished too. The first outcomes have drawn attention to the validity of the applied method, and to the several information this way obtained, which reconstruct the complex territorial relationships between man and environment. A first outcome was the map-guide and the audio-guide of the Ecomuseum of Hill and Wine of Castello di Serravalle (Bologna): two didactical and educational tools that allow to the visitors the creation of their own itinerary, based on personal needs and interests.
URI: http://hdl.handle.net/10077/12002
ISSN: 2282-472X
Appears in Collections:Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 138

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Badiali_Piacente.pdf261.05 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

372
checked on Mar 21, 2019

Download(s)

501
checked on Mar 21, 2019

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons