Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/12024
Title: GEOLOGIA E PRODUZIONE VITIVINICOLA: UN CONTRIBUTO PRELIMINARE PER LA DEFINIZIONE DEI TERROIR DEL COMPRENSORIO IRPINO (PROVINCIA DI AVELLINO)
GEOLOGY AND WINE PRODUCTION: A PRELIMINARY CONTRIBUTION TO THE DEFINITION OF THE IRPINIA AREA TERROIR (AVELLINO PROVINCE)
Authors: Aquino, Sabino
D'Orefice, Maurizio
Esposito, Libera
Valletta, Mario
Vitale, Valerio
Issue Date: 2009
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Sabino Aquino, Maurizio D'Orefice, Libera Esposito, Mario Valletta, Valerio Vitale, "GEOLOGIA E PRODUZIONE VITIVINICOLA: UN CONTRIBUTO PRELIMINARE PER LA DEFINIZIONE DEI TERROIR DEL COMPRENSORIO IRPINO (PROVINCIA DI AVELLINO) = GEOLOGY AND WINE PRODUCTION: A PRELIMINARY CONTRIBUTION TO THE DEFINITION OF THE IRPINIA AREA TERROIR (AVELLINO PROVINCE)", in: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 136-137 (2009), Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2009, pp. 71-80
Series/Report no.: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia
136-137
Abstract: 
Il comprensorio irpino, una delle aree di più antico insediamento, coltivazione, studio e diffusione
della vite, è un territorio di estremo interesse per la vitivinicoltura nazionale caratterizzato, come è,
da una produzione di pregio, tra le più importanti nel mondo, che s’identifica in tre DOCG: Taurasi,
Greco di Tufo e Fiano di Avellino. Di quell’area, larga parte della quale ricade entro il Parco Regionale
dei Monti Picentini, vengono descritte le caratteristiche litologiche, morfologiche ed idrogeologiche.
Viene, poi, formulata la proposta di inserire gli areali di quelle DOCG entro gli itinerari
disegnati a collegare, illustrandoli e rendendoli fruibili a tutti, Patrimonio Geologico e Patrimonio
Biotico di quell’Area Naturale Protetta.

The Irpinia district, one of the oldest areas of settlement, cultivation, study and diffusion of the
grapevine, is a territory of great interest for the national wine growing. This area is characterized
of high quality production, among the most important in the world, corresponding to three DOCG
(Controlled and Guaranteed Designation of Origin): “Taurasi”, “Greco di Tufo” and “Fiano di
Avellino”. The lithological, morphological and hydrogeological features of this area, a large part
of which is included within the Parco Regionale dei Monti Picentini, are described. The proposal to
include the DOCG areas within designed routes to connect the Geological and Biotic Heritage of
the Natural Protected Area of the Monti Picentini is then formulated.
URI: http://hdl.handle.net/10077/12024
ISSN: 2282-472X
Appears in Collections:Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 136-137

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Aquino et al..pdf316.27 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

407
checked on Jun 20, 2019

Download(s)

1,030
checked on Jun 20, 2019

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons