Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/12113
Title: Maps, Power and National Identity. The Leo Belgicus as a Symbol of the Independence of the United Provinces
Carte, potere e identità nazionale. Il Leo Belgicus come simbolo dell’indipendenza delle Province Unite
Authors: Ricci, Alessandro
Keywords: Cartografia simbolicaCartografia criticaCarte per l’identità nazionaleguerra d’indipendenza olandeseSecolo d’oro olandeseSymbolic CartographyCritical CartographyMaps for National IdentityDutch Independence WarDutch Golden Age
Issue Date: 1-Feb-2016
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Alessandro Ricci, "Carte, potere e identità nazionale. Il Leo Belgicus come simbolo dell’indipendenza delle Province Unite = Maps, Power and National Identity. The Leo Belgicus as a Symbol of the Independence of the United Provinces", in: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia, 154 (2015), pp. 102-120
Series/Report no.: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia
154
Abstract: 
Durante l’ascesa delle Province Unite, tra il XVI e il XVII secolo, la realtà
geografica olandese cominciò a essere rappresenta nella forma
di un leone, da storici e cartografi. Quello che è conosciuto come Leo
Belgicus ha simbolicamente rappresentato alcuni passaggi fondamentali
della storia olandese nel suo “Secolo d’Oro”, come metafora
visuale di una identità nazionale in formazione, della lotta contro l’elemento
acquatico, della rivolta contro la Spagna imperiale e, inoltre,
come simbolo delle metafore di ricchezza acquisita proprio con l’indipendenza
nazionale. Durante un periodo di studio ad Amsterdam
per il dottorato di ricerca, ho avuto occasione di analizzare alcune
mappe raffiguranti il Leo Belgicus (studiate solo parzialmente fino
ad ora), dalle quali alcuni segni allegorici apparivano chiaramente:
si è provato così a collegarli con l’evoluzione della storia olandese
e con alcune immagini dell’identità nazionale che emersero in quel
periodo “d’oro”.

During the rise of the United Provinces, between XVI and XVII centuries,
the geographical reality of the Netherlands started to be represented
as a lion by historians and mapmakers. The so-called Leo Belgicus
symbolically characterized some important steps of the Dutch
history in its Golden Age, as a visual metaphor of a rising national
identity, of the struggle against the water, of the revolt against the
Imperial Spain and finally as collector of metaphors of the richness
acquired with the national independence. During a period of study in
Amsterdam, I was able to critically analyse some of the Leo Belgicus
maps (only partially studied until now), from which some interesting
allegoric elements clearly appeared: I tried to connect them with the
evolution of Dutch history and with the image of a national identity
which was emerging in that «Golden» period.
Type: Article
URI: http://hdl.handle.net/10077/12113
ISSN: 0044-9733
eISSN: 2282-472X
DOI: 10.13137/2282-472X/12113
Appears in Collections:Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 154

Files in This Item:
File Description SizeFormat
A.RICCI.pdf7.92 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

771
checked on Nov 15, 2019

Download(s)

524
checked on Nov 15, 2019

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons