Pedagogia, psicologia, figure, scuola e territorio nella Trieste della seconda metà del Novecento. Una presenza, un promemoria : [7] Collection home page

SOMMARIO

Sommario

Fermeglia Maurizio

Premessa

Desinan Claudio

Presentazione

Parte prima

Dalla scuola normale al Magistero

Desinan Claudio

Il Gruppo triestino e le sue voci: i fondatori. Enzo Petrini signore del tratto e della parola

Desinan Claudio

Il Magistero a Trieste

Desinan Claudio

Il Gruppo triestino: i fondatori - Enzo Petrini: signore del tratto e della parola

Desinan Claudio

Duilio Gasparini: la didattica generativa

Loredana Czerwinsky Domenis

Giorgio Tampieri: la scoperta del nuovo come motore della ricerca

Desinan Claudio

L’ampliamento del Gruppo - Bianca Grassilli: la didattica dell’insegnante che insegna

Desinan Claudio

Silvano Pezzetta: pedagogista della parola e dell’espressività

Loredana Czerwinsky Domenis

Claudio Desinan: una pedagogia lineare, dal basso verso l’alto

Desinan Claudio

Annamaria Griselli: l’insegnamento autocentrato della lingua straniera

Giorgio Tampieri

Loredana Czerwinsky Domenis: dalla sperimentazione scientifica alla sperimentazione didattica

Desinan Claudio

Il completamento del Gruppo - Gianfranco Spiazzi: pedagogista storico e liberale

Gianfranco Spiazzi

Note sul mio insegnamento di Storia della pedagogia

Desinan Claudio

Elena Valenti: per una matematica del pensiero che pensa

Parte seconda

La proiezione del Gruppo sul territorio: dialoghi e interazioni

Grassilli Bianca

Prefazione

Desinan Claudio

In cammino con gli insegnanti

Desinan Claudio

Enti e Associazioni: l’Università Popolare di Trieste

Rita de Castro

L’Istituto Regionale Ricerca Sperimentazione Aggiornamento Educativi

Gianfranco Spiazzi

Gli Enti gestori delle scuole materne triestine

Alessandro Pace

Il Centro Pedagogico della Regione Friuli-Venezia Giulia

Gianna Putigna Fumo

L’Associazione Italiana Maestri Cattolici

Parte terza

La pedagogia della scuola

Anna Rosa Stalio

Direttori didattici ed insegnanti

Alessandro Pace

L’educazione musicale nella Trieste del Novecento: percorsi ed esperienze

Cornacchia Matteo

Università e pedagogia all’alba del nuovo millennio

Browse
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

In questo libro sono delineati i profili dei dieci ricercatori che hanno costituito, per unità d’intenti, il Gruppo storico di ricerca di area pedagogica dell’Università di Trieste. Il loro lavoro svolto a favore della scuola fa intravvedere un modo particolare di “fare Università”, dove ricerca e proiezione sul territorio si alimentano a vicenda. Nel libro sono ricordati anche Enti e Associazioni con i quali il Gruppo ha collaborato in via continuativa, tra cui CDNSD di Firenze, IRRSAE e Centro Pedagogico della Regione Friuli-Venezia Giulia, AIMC, ONAIRC, Famiglia e Scuola. Università Popolare di Trieste. Compaiono anche insegnanti triestini di avanguardia che hanno lasciato segni profondi di innovazione nella scuola e per la prima volta è riconosciuto l’impegno appassionato e silenzioso dei direttori didattici. Affiora la presenza di una pedagogia elaborata dalla scuola, distinta da una pedagogia formulata nell’Università che si integrano a vicenda. Una documentata ricerca consente di cogliere il nascosto ma intenso lavoro svolto a Trieste ai fini della formazione didattico-musicale degli insegnanti. Con questo impegno gli autori hanno voluto richiamare alla memoria una stagione di studi e di confronto culturale prima che il tempo ne oscuri il ricordo, ricostruendo una prospettiva pedagogica che può servire per l’oggi.

Claudio Desinan, maestro elementare, ordinario di Pedagogia, ha iniziato il suo insegnamento universitario a Verona, che è poi proseguito per lunghi anni a Trieste e Pola. È stato Presidente del Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria, direttore del Dipartimento dell’Educazione dell’Università di Trieste e membro eletto del direttivo della SIPED. Ha ricevuto con E. Petrini, nel 1977, il Premio alla Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Si è interessato a una larga varietà di argomenti sempre con la costante intenzione di non fermarsi all’enunciato critico, ma di coglierne anche i risvolti operativi. Tra le sue numerose pubblicazioni: Genitori oggi, Trieste, 1975, Scuola in discussione, Udine, 1984, Orientamenti di educazione interculturale, Milano, 1997, Formazione e comunicazione (a cura di), Milano, 2002.