Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/12300
Title: DALL’ARTE ALLA CINEMATOGRAFIA: APPROCCIO INTERDISCIPLINARE NELLA DIDATTICA DELLA CARTOGRAFIA
FROM ART TO CINEMATOGRAPHY: AN INTERDISCIPLINARY APPROACH TO THE DIDACTICS OF CARTOGRAPHY
Authors: Gregori, Lucilia
Issue Date: 21-Mar-2016
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Lucilia Gregori, "DALL’ARTE ALLA CINEMATOGRAFIA: APPROCCIO INTERDISCIPLINARE NELLA DIDATTICA DELLA CARTOGRAFIA", in: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 129-130-131 (2007), Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2007, pp. 149-164
Series/Report no.: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia
129-130-131
Abstract: 
Nella didattica scolastica, lo strumento cartografico non è sempre sufficientemente proposto o
comunque offerto con un approccio ormai superato. Libri e testi scolastici forniscono straordinarie
immagini di altrettanto esclusivi paesaggi che attualmente però sono fruibili, e facilmente accessibili
anche con mezzi multimediali. La realtà dei luoghi, invece, da quella che si osserva dalla finestra
della scuola a quella che si recepisce nella moderna cinematografia, relativa a ambienti lontani,
talora estremi, può essere riconosciuta e correlata alla rappresentazione cartografica (cartacea
e/o digitale). L’uso integrato di strumenti cartografici del passato (mappe e carte storiche), di stampe
o quadri/affreschi realizzati da artisti celebri, di “racconti” dei luoghi nella letteratura antica e
moderna, fino ai paesaggi della cinematografia o dei video di cantanti famosi, è un accattivante,
insospettato e vincente mezzo didattico nella scuola di ogni grado.

The cartographic instrument is not always sufficiently proposed, or it is offered through an obsolete
approach in the scholastic courses. Books and literature supply extraordinary images of equally
unique landscapes which can be also accessed through multimedia. The reality of places, instead,
from the view which can be observed from the window of the school, to the one of modern cinematography,
relative to sometimes extreme and far environment, can be recognized and can be
correlated with the cartographic representation (on paper and/or in digital form). Captivating and
winning didactic materials include the use of cartographic instruments of the past (historical maps
and prints), of prints or paintings/frescoes created by artists, of historical accounts of the places in
the ancient and modern literature, up to the representations of the landscapes in the cinematography
or the video of famous singers.
Type: Article
URI: http://hdl.handle.net/10077/12300
ISSN: 00449733
Appears in Collections:Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 129-130-131

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Gregori.pdf609.38 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s) 50

520
checked on Nov 29, 2020

Download(s)

582
checked on Nov 29, 2020

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons