Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/12320
Title: Cittadinanza e diritti fondamentali degli individui: profili problematici e possibili soluzioni
Authors: Tonolo, Sara
Issue Date: 23-Mar-2016
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Sara Tonolo, "Cittadinanza e diritti fondamentali degli individui: profili problematici e possibili soluzioni", in: La cittadinanza molteplice. Ipotesi e comparazioni, Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2016, pp. 55-75
Series/Report no.: Biblioteca della società aperta. Studi e ricerche
01
Abstract: 
La rilevanza del criterio di collegamento della cittadinanza nella soluzione dei problemi

dei conflitti di leggi non è esclusa dalla c.d. “comunitarizzazione” delle fonti di diritto

internazionale privato. La cittadinanza è infatti applicata in molti sistemi nazionali di

diritto internazionale privato. La connessione tra diritti individuali e beni comuni

stimola nuove osservazioni in merito alla nuova concezione della personalità del diritto.

In tale contesto assume particolare rilievo il ruolo della cittadinanza europea, di cui si è

da poco celebrato il ventesimo anniversario dell’istituzione (Trattato di

Maastricht,1993), tramite la proclamazione dell’Anno europeo dei cittadini da parte

delle Istituzioni (2013): le prerogative discendenti dalla cittadinanza europea divengono

una priorità rispetto a quelle derivanti dalla cittadinanza nazionale. In Europa, la

cittadinanza di uno Stato membro è il presupposto per l’acquisizione della cittadinanza

dell’Unione. La cittadinanza europea ha dunque carattere derivato, poiché il legame che

unisce l’Unione ai suoi cittadini si stabilisce solo per il tramite dell’attività di

intermediazione degli Stati membri e si manifesta come complemento della cittadinanza

degli Stati che partecipano al processo di integrazione europea. L’articolo mira a

ricostruire un’analisi dei principi teorici rilevanti in materia, al fine di risolvere i

possibili contrasti tra il pluralismo dei valori,i conflitti di leggi e i diritti fondamentali

degli individui.

Europeanization and globalisation of sources of private international law do not

preclude the chance that conflict of laws should deal with individual identities. The Law

of nationality is applied in many national systems of private international law in case of

conflict of laws. The connection between individual rights and communal goods opens

new pathways for analyzing the consequences of the new concept of personality of

laws. In this framework, special consideration is given to the problematic aspects

concerning the current role of European citizenship, recently celebrated within the

twentieth anniversary of its establishment (Maastricht Treaty, 1993), through the

proclamation of the European Year of citizens by institutions (2013): the prerogatives

descending from the European citizenship become actually a priority in relation to other

national regulatory systems; the citizenship of the Member States becomes a tool of

acquisition of European citizenship and as such likely to be considered as a real asset,

which allows the exercise of the prerogatives descending from European citizenship.

The possession of a national citizenship, by priority, becomes instrumental to the

prerogatives connected to the EU citizenship. This Article aims at a theoretical analysis

of the subject, involving the contrast between value pluralism, conflict of laws and

fundamental rights.
URI: http://hdl.handle.net/10077/12320
ISBN: 978-88-8303-656-9
eISBN: 978-88-8303-723-8
Appears in Collections:01. La cittadinanza molteplice. Ipotesi e comparazioni

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Tonolo.pdf156.22 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

674
checked on May 27, 2019

Download(s)

1,108
checked on May 27, 2019

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons