7 Charis. Studi offerti a Paola Volpe dai suoi allievi : [8] Collection home page

Browse
Subscribe to this collection to receive daily e-mail notification of new additions RSS Feed RSS Feed RSS Feed

Questo volume rappresenta un piccolo dono offerto da alcuni allievi a Paola Volpe come testimonianza di gratitudine nei confronti di colei che è loro guida nell’attività di studio e di ricerca svolta presso l’Ateneo salernitano. Non a caso gli autori (Eschilo e Plutarco) oggetto dei saggi qui raccolti rappresentano due costanti nell’ampio e variegato campo di indagine della studiosa alla quale sono dedicati. Il volume è arricchito dalla prefazione di Aurelio Pérez Jiménez, legato a Paola Volpe da un lungo rapporto di amicizia e di collaborazione scientifica.

Paola Volpe è professore ordinario di Lingua e letteratura greca presso l’Università degli studi di Salerno. È President Elect della International Plutarch Society, socio dell’Accademia Pontaniana, membro del Consiglio scientifico del Consorzio Civiltà del Mediterraneo. I temi della sua ricerca riguardano i Moralia di Plutarco, la tragedia, la ricezione di Plutarco in età umanistica, la ripresa dei motivi tragici in età moderna e contemporanea. Oltre a numerosi saggi apparsi su riviste e in Atti di convegni nazionali e internazionali, ha pubblicato Giovanni Crisostomo, Omelia per la natività (Napoli 1980); Plutarco, L’eccessiva arrendevolezza, introduzione, testo critico, traduzione e commento (Napoli 1994); Toma Magistro, La regalità, testo critico, introduzione e indici (Napoli 1997); Poesia al femminile nell’Antologia Palatina (Napoli 1999); L’eredità di Plutarco. Ricerche e proposte (Napoli 2004); Torquato Tasso, Risposta di Roma a Plutarco e marginalia, con una nota di Marcello Andria (Roma 2004); Il dolore di Fedra tra passato e presente (Trieste 2014).

Discover