Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/12615
Title: Geositi e cartografia topografica
GEOSITES AND TOPOGRAPHICAL CARTOGRAPHY
Authors: Laureti, Lamberto
Issue Date: 28-Apr-2016
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Lamberto Laureti, "Geositi e cartografia topografica" in: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 114-115, Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2002, pp. 43-48
Series/Report no.: Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia
114-115
Abstract: Sulla base di considerazioni generali relative alla definizione dei cosiddetti "siti naturali" o "geositi" (in passato indicati anche con la denominazione di "geotopi") e per i quali le vigenti norme di legge prevedono uno specifico obbligo di tutela, il presente contributo, dopo aver valutato l'opportunità o meno di indicare sulla cartografia topografica di uso turistico-escursionistico attualmente in circolazione tali particolari situazioni (per alcune delle quali una eccessiva e non adeguatamente ponderata diffusione, circa la loro precisa ubicazione lungo un determinato itinerario o comunque nel territorio, potrebbe esporle ad un eventuale, ma in molti casi assai certo, pericolo di danneggiamento, distruzione o asportazione), analizza il livello informativo, ad esse stesse riferito, che in genere presenta la cartografia in questione. Di quest'ultima vengono presi in considerazione i tipi e le serie di maggior diffusione, la cui simbologia viene poi confrontata con quella della cartografia ufficiale dello Stato che, del resto, ne costituisce la fonte preferenziale per le Scale adottate (in genere 1:25.000 e 1:50.000). Questa analisi è inoltre accompagnata da opportune considerazioni critiche e da suggerimenti relativi alla stessa simbologia ed al livello informativo, con riferimento anche alle esigenze dei fruitori di questo tipo di strumenti cartografici.
According to general considerations about the so called «natural sitesy or «geosites» (in the past years named also «geotopes») normally protected by the national laws, the author, after he valued the opportunity of placing this particular items on topographic maps used for tourism and excursions (for some of which the notice about its real location on terrain could expose themselves to be damaged), he also analyses the relative information level of the great scale cartography. By this regard, the author examines the more widespread cartographical series, comparing their symbology with that of the official maps at 1:25 000 and 1:50 000 scale. The present analysis is followed also by critical remarks, with reference to the needs of the same user of this kind of cartographic means.
URI: http://hdl.handle.net/10077/12615
ISSN: 00449733
Appears in Collections:Bollettino dell'Associazione Italiana di Cartografia 114-115

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
Laureti.pdf2.06 MBAdobe PDFView/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

306
checked on Feb 19, 2018

Download(s)

248
checked on Feb 19, 2018

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons