Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/12761
Title: Il pentagramma di ferro. Musica e creatività nei campi di concentramento
Editors: Carrieri, Alessandro
Parotto, Giuliana
Keywords: Musicacampi di concentramentoshoah
Issue Date: 2016
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Alessandro Carrieri, Giuliana Parotto (a cura di), "Il pentagramma di ferro. Musica e creatività nei campi di concentramento", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2010, pp. 76
Pages: 76
Price: 10,00
Abstract: 
La musica nei campi di concentramento fu parte integrante dell’organizzazione della vita dei deportati. Le sue funzioni furono molteplici e i suoi protagonisti sono entrati ormai a pieno diritto nella storia della musica. Mentre in Germania il tema è stato più volte efficacemente affrontato, in Italia solo negli ultimi anni si è cominciato a indagare sistematicamente questo aspetto della vita nei Lager nazisti. Il presente volume, con gli scritti di Quirino Principe, Claudio Bonvecchio e del pianista Pierpaolo Levi, porta un contributo nuovo, di tipo musicologico e filosofico, alla riflessione sulla Shoah.
Type: Book
URI: http://hdl.handle.net/10077/12761
ISBN: 978-88-8303-279-0
eISBN: 978-88-8303-745-0
Rights: Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 Internazionale
Appears in Collections:Il pentagramma di ferro. Musica e creatività nei campi di concentramento

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Pentagramma-ferro-15-02-10.pdfFull Text1.67 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
pentagramma_copertina.pngCopertina40.3 kBimage/pngThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s) 50

686
Last Week
7
Last month
6
checked on Jul 26, 2021

Download(s) 20

1,220
checked on Jul 26, 2021

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons