Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/13020
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorAlberto, Bertolin-
dc.contributor.authorPaolo, Beria-
dc.contributor.authorGabriele, Filippini-
dc.date.accessioned2016-07-31T07:52:31Z-
dc.date.available2016-07-31T07:52:31Z-
dc.date.issued2016-
dc.identifier.citationAlberto Bertolin, Paolo Beria, Gabriele Filippini (2016) Prime evidenze sul Carpooling in Italia: chi, dove e quando, Rivista di Economia e Politica dei Trasporti, n. 2, art. 1it_IT
dc.identifier.issn2282-6599-
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/10077/13020-
dc.description.abstractLe pratiche di mobilità innovativa (carsharing, carpooling, mobilità elettrica, etc.) mostrano una sempre maggiore penetrazione nel mercato italiano. Sebbene ancora marginali in termini di mobilità complessiva, esse rappresentano nicchie sempre più importanti in alcuni contesti, oltre che un’interessante fonte di informazioni sulle pratiche di mobilità. In questo articolo viene presentato e studiato un primo campione di dati raccolto dalla più conosciuta piattaforma web per il carpooling (BlaBlaCar). Il duplice fine che ci si propone è quello di poter, da un lato, comprendere meglio quali siano le dinamiche e la diffusione del servizio a scala nazionale e, dall’altro, di ottenere alcune informazioni sul segmento della mobilità meno noto alle statistiche, cioè la mobilità occasionale di lunga percorrenza. I primi risultati ottenuti mostrano come gli utilizzatori del servizio rappresentino ancora una quota marginale degli spostamenti che interessano la nostra penisola, ma diano utili indicazioni sulle attuali pratiche di mobilità. I viaggi offerti, ad esempio, si svolgono su distanze medie nell’ordine dei 300 km e sono maggiori a nord rispetto al resto della penisola. Inoltre, presentano diversi pattern di distribuzione settimanale a seconda del luogo di origine, così come una diversa diffusione geografica. Le grandi città, Milano in primo luogo, generano viaggi su aree molto ampie, mentre i capoluoghi di provincia presentano catchment area molto più limitate e polarizzate.it_IT
dc.language.isoitit_IT
dc.publisherEUT Edizioni Università di Triesteit_IT
dc.relation.ispartofseriesRivista di Economia e Politica dei Trasportiit_IT
dc.relation.ispartofseries2it_IT
dc.subjectCarpoolingit_IT
dc.subjectmobilitàit_IT
dc.subjectlunga percorrenzait_IT
dc.subjectgeografiait_IT
dc.titlePrime evidenze sul Carpooling in Italia: chi, dove e quandoit_IT
dc.typeArticle-
item.openairetypearticle-
item.languageiso639-1it-
item.grantfulltextopen-
item.openairecristypehttp://purl.org/coar/resource_type/c_6501-
item.fulltextWith Fulltext-
item.cerifentitytypePublications-
Appears in Collections:Rivista di economia e politica dei trasporti (REPoT) (2016) 2
Files in This Item:
File Description SizeFormat
REPoT_2016(2)-1_Bertolin et al.pdf954.18 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show simple item record


CORE Recommender

Page view(s) 20

877
checked on May 15, 2022

Download(s) 50

977
checked on May 15, 2022

Google ScholarTM

Check


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.