Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10077/14635
Titolo: Il confine e la frontiera: alcune considerazioni
Autore/i: Parks, Gerald
Data: 2009
Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
Citazione: Gerald Parks, "Il confine e la frontiera: alcune considerazioni", in Bianca Maria Da Rif (a cura di), "Civiltà italiana e geografie d’Europa. XIX Congresso AISLLI 19-24 settembre 2006 Trieste Capodistria Padova Pola", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste, 2009, pp. 349-351
Abstract: C’è una distinzione rilevante tra il concetto di confine e la nozione di frontiera. Il confine blocca il passaggio dall’altra parte e rafforza l’identità particolaristica e provinciale. Il concetto di ‘frontiera’, invece, almeno nella storia e tradizione americana, è diverso. La frontiera è aperta e permeabile, non chiusa ed ermetica, e può sempre essere spostata ‘più in là’.
URI: http://hdl.handle.net/10077/14635
ISBN: 978-88-8303-262-2
eISBN: 978-88-8303-850-1
È visualizzato nelle collezioni:Civiltà italiana e geografie d'Europa

File in questo documento:
File Descrizione DimensioniFormato
Civiltà-italiana_36_Parks.pdf54.15 kBAdobe PDFMiniatura
Visualizza/apri
Visualizza tutti i metadati del documento


CORE Recommender

Page view(s)

79
Last Week
0
Last month
0
checked on 11-apr-2019

Download(s)

160
checked on 11-apr-2019

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Questo documento è distribuito in accordo con Licenza Creative Commons Creative Commons