Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/14841
Title: La concessione della cittadinanza italiana
Authors: Mele, Eugenio
Keywords: Cittadinanza italianaJus sanguinisResidenza in Italia di un adulto per almeno due anniMatrimonio con cittadino italianoItalian citizenshipPersistence in Italy for at least two yearsMarried to an italian citoyen
Issue Date: 2017
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Eugenio Mele, "La concessione della cittadinanza italiana", in: "Tigor. Rivista di scienze della comunicazione e di argomentazione giuridica - A. IX (2017) n. 1", pp. 58-63
Series/Report no.: Tigor: rivista di scienze della comunicazione e di argomentazione giuridica
A. IX (2017) n. 1
Abstract: 
L’articolo tratta delle condizioni per ottenere la cittadinanza
italiana nell’attuale normativa, imperniata sul
cosiddetto “jus sanguinis”, e cioè con il fatto di nascere
in qualsiasi parte del territorio mondiale da un cittadino
italiano (padre o madre).
L’articolo si sofferma, poi, sulle possibilità date ai soggetti
che si trovano in territorio italiano di poter acquisire
in altro modo la cittadinanza italiana, individuando
soprattutto due modalità (le più frequenti) e cioè il permanere
in Italia da maggiorenne da almeno due anni e
l’essere coniugato con un cittadino italiano, con matrimonio
in corso di validità, da almeno tre anni.
Rileva comunque l’articolo in questione che la concessione
della cittadinanza italiana non è mai automatica
al presentarsi delle condizioni suddette, occorrendo
sempre valutare da parte del Ministero dell’interno il
fatto che il richiedente si sia stabilmente inserito nel nostro
ordinamento e ne condivida le finalità.

The paper deals with the conditions to obtain
Italian citizenship in the current legislation, based
on the so called "jus sanguinis", namely with the
fact of being born anywhere in the world by an
Italian citizen (father or mother). The article focuses, then, on the possibilities given
to subjects that are located in Italian territory to
acquire Italian citizenship in any other way, picking
out mainly two modes (the most frequent) namely
the persistence in Italy by an adult for at least two
years and being married to an Italian citizen with a
valid marriage, for at least three years.
However, the article in question finds that the
granting of citizenship is never automatically show
up these conditions, taking always estimate by the
Ministry of the Interior that the applicant is firmly
inserted into our legal system and share the aims.
Type: Article
URI: http://hdl.handle.net/10077/14841
ISSN: 2035-584x
Appears in Collections:18 Tigor. Rivista di scienze della comunicazione e di argomentazione giuridica. A. IX (2017), n. 1 (gennaio-giugno)

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Mele_XVII_2017_online.pdf90.93 kBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record


CORE Recommender

Page view(s)

210
checked on Jul 5, 2022

Download(s)

135
checked on Jul 5, 2022

Google ScholarTM

Check


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons