Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/15072
Title: Le peregrinazioni di un mito: interpretazioni e riscritture tardo-medievali della vicenda di Tristano e Isotta
Authors: Pietropoli, Cecilia
Keywords: TristanoIsottacavalieremondo arturiano
Issue Date: 25-Jul-2017
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Cecilia Pietropoli,' Le peregrinazioni di un mito: interpretazioni e riscritture -tardo-medievali della vicenda di Tristano e Isotta', in: Giuseppe Sertoli, Goffredo Miglietta (a cura di), "Transiti letterari e culturali. Volume I", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste,1999 pp. 129-140
Abstract: 
Cecilia Pietropoli analizza la funzione del mito di Tristano e Isotta come elemento di rappresentazione di una società in decadenza attraverso la figura di Thomas Malory che fonde in un'unica opera la vicenda della coppia con quella arturiana. Nella “Le Morte Darthour” il personaggio di Tristano, da sempre cavaliere isolato e individualista, assume un ruolo importante per comprendere il nuovo approccio umanistico alla vita, più concreto e reale. Da un tema unico che ruota intorno all’ascesa e alla caduta del mondo arturiano, Malory raffigura come il dramma personale di un singolo cavaliere possa rappresentare quello di un’intera società.
Type: Book
URI: http://hdl.handle.net/10077/15072
ISBN: 88-8303-020-6
Appears in Collections:Transiti letterari e culturali. Volume I

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Pietropoli_Transiti_Volume_I.pdf2.15 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record

This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons



CORE Recommender

Page view(s)

143
checked on Apr 1, 2020

Download(s) 50

291
checked on Apr 1, 2020

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons