Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10077/15101
Title: In poësi pictura: la painterlike vision di Henry James
Authors: Intonti, Vittoria
Keywords: arti visiveHenry Jamesromanzonovel
Issue Date: 25-Jul-2017
Publisher: EUT Edizioni Università di Trieste
Source: Vittoria Intontì,' In poesi pictura: la painterlike vision di Henry James', in: Giuseppe Sertoli, Goffredo Miglietta (a cura di), "Transiti letterari e culturali. Volume I", Trieste, EUT Edizioni Università di Trieste,1999 pp. 369-381
Abstract: 
Negli scritti critico-teorici, Henry James instaura un rapporto analogico tra la letteratura e le arti visive, ossia pittura, architettura e teatro. Egli fa suo ora il linguaggio dell’architetto ora quello del drammaturgo e ritorna con insistenza sul problema della ‘rappresentazione’ e sulla necessità ineludibile per il romanziere di rappresentare. Le metafore architettoniche vengono utilizzate dall’autore per precisare la sua idea di romanzo come un’arte, con regole altrettanto rigorose quanto quelle delle altre arti. James instaura queste analogie per legittimare le aspirazioni artistiche del “novel”, per rivendicare al romanzo la dignità e lo statuto di opera d’arte.
Type: Book
URI: http://hdl.handle.net/10077/15101
ISBN: 88-8303-020-6
Appears in Collections:Transiti letterari e culturali. Volume I

Files in This Item:
File Description SizeFormat
Intonti_Transiti_Volume_I.pdf2.21 MBAdobe PDFThumbnail
View/Open
Show full item record

This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons



CORE Recommender

Page view(s)

113
Last Week
0
Last month
3
checked on Jun 7, 2020

Download(s)

138
Last Week
0
Last month
5
checked on Jun 7, 2020

Google ScholarTM

Check

Altmetric


This item is licensed under a Creative Commons License Creative Commons